Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Ancona > Droga, ad Ancona arriva lo shaboo: in manette tre pusher

Droga, ad Ancona arriva lo shaboo: in manette tre pusher

L’abuso di questa tipologia di droga produce nel fruitore  effetti effetti irreversibili sulle cellule cerebrali

Gli appassionati di serie tv americane conoscono bene lo Shaboo, una delle più potenti e distruttive droghe sintetiche in circolazione. In Breaking Bad la chiamavano Blue sky e la producevano in un camper disperso nel deserto. Da qualche anno Shaboo è arrivato anche in Italia è sta mietendo vittime anche tra i giovanissimi, che ne fanno largo uso. Ora ha invaso anche Ancona, come certifica l’operazione della polizia che ieri sera ha permesso di arrestare quattro persone, di origine filippina: tre sono stati sorpresi in piazza Rosselli, in zona stazione, e un quarto in casa.

Gli arrestati avevano circa 10 grammi di shaboo, in polvere cristallizzata, detta anche speed, la droga che consente di andare in estasi velocemente e molto pericolosa per gli effetti allucinogeni. I tre presi alla stazione, stando a quanto trapela dall’indagine ancora in corso, sono arrivati direttamente dall’Emilia Romagna, probabilmente in treno. Si tratta di pendolari dello spaccio che avrebbero avuto un basista ad Ancona. Tre sono rinchiusi nel carcere di Montacuto, mentre il residente nel capoluogo è ai domiciliari. Tutti sono a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

Ad agosto 2017 la squadra mobile aveva sequestrato 113 dosi di speed destinata ad un rave party nello Jesino e arrestato un 30enne

Lo Shaboo che piace tanto ai giovani

Definita anche Crystal meth è la forma più pura della metanfetamina, ovvero cristalli solitamente limpidi di D-metanfetamina cloridrato. Spesso viene fumata o iniettata con effetti di gran lunga superiori alle altre vie di assunzione. La rilevante durata degli effetti (6-12 ore) è una delle caratteristiche principali di questo tipo di sostanze che le differenziano dalla cocaina, e che può vantare inoltre tra i “punti di forza” la potente stimolazione, la riduzione dell’appetito, l’aumento della capacità di rimanere svegli. La sensazione è più breve e intensa se viene iniettata o fumata, mentre è più lunga e meno intensa se inalata o ingerita. Ciò è dovuto al rilascio di notevoli quantità di dopamina nelle aree del cervello che regolano la sensazione di piacere. Numerosissime le controindicazioni che derivano dalla dipendenza da metanfetamina: comportamenti violenti, ansia, confusione, insonnia, paranoia e disturbi della personalità, con effetti effetti irreversibili sulle cellule cerebrali, soprattutto quelle produttrici di dopamina, che vengono danneggiate gravemente. L’abuso di sostanze stupefacenti come la metanfetamina è spesso accompagnato a scarsa igiene e questo può portare alla perdita dei denti e dei capelli, occhiaie, e assottigliamento della pelle.