ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
martedì 5 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

“Dragons”, la mostra del fantastico mondo dei Sauri

Al Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria” dal 2 febbraio al 24 giugno si potranno vedere, e scoprire le tante particolarità, di questi affascinanti animali

Sono piccoli e indifesi, tanto da sembrare impossibile, guardandoli mentre si arrampicano sui rami dei terrari o si camuffano cambiando colore, che in un lontanissimo passato siano stati draghi feroci, protagonisti di leggende e folklore di tantissimi popoli.

Sono i Sauri – un gruppo di rettili che comprende varani, lucertole, gechi, camaleonti, basilischi, iguane, mostri di Gila – che dal 2 febbraio al 24 giugno sono protagonisti della mostra Dragons ospitata al Museo di Storia Naturale.

«Dragons è una mostra unica nel suo genere – è il commento di Barbara Grosso, assessore comunale al Marketing Territoriale, Politiche Culturali e per i Giovani -, perchè è la più grande al mondo con sauri vivi. L’allestimento del Museo di Storia Naturale rappresenta ciò che intendiamo per museo moderno: un percorso esperienziale, vivo e da vivere insieme». Dopo la sezione introduttiva, dove ai visitatori vengono spiegate le particolarità dei sauri, la loro anatomia, l’ecologia, il comportamento e la diversità, si entra nel grande salone del Museo di Storia Naturale dove, in 50 terrari, sono ospitati 100 esemplari viventi.

Come sottolinea l’assessore Grosso «è una mostra magica, racconta di personaggi delle favole, della mitologia»,e visitarla è, per i più piccoli, vedere come sono dal vero i draghi delle fiabe e per gli adulti scoprire la particolarità e la bellezza di una specie, i sauri, in genere poco conosciuta, ma molto affascinante.

Dopo l’inaugurazione di venerdì 1° febbraio alle ore 17,00 alla presenza dell’assessore comunale al Marketing Territoriale, Politiche Culturali e per i Giovani Barbara Grosso, del fondatore della società slovena Reptiles Nest Aleš Minar  e del direttore del Museo di Storia Naturale Giuliano Doria, la mostra potrà essere visitata dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 18.