Sei in: Home > Edizioni Locali > Dopo il crollo del ponte Morandi due sorvegliati speciali a Firenze

Dopo il crollo del ponte Morandi due sorvegliati speciali a Firenze

In seguito alla tragedia del ponte Morandi di Genova, è stato deciso di prestareparticolare attenzione ad altri due potenziali Morandi di Firenze.

Dopo il crollo del ponte Morandi è scattata l’attenzio per le opere in cemento con più di 50 anni. A Firenze l’attenzione si è catalizzata sul ponte che attraversa l’Arno, in pieno centro città.

I due ponti, in relatà sorvegliati speciali da un po’, sono il Ponte Vespucci e Ponte San Niccolò, uno a valle di Ponte Vecchio, l’altro a monte.

Il Ponte Vespucci si trova vicino a caserme e a sedi diplomatiche estere. Per non parlare degli alberghi di lusso. Dal 2015 è sotto osservazione perché i tecnici del Comune hanno rilevato un’erosione.

Nel 2016 sono state fatte delle prove ed è stato stabilito che mezzi superiori alle 20 tonnellate non possono transitare. A settembr epartiranno dei lavori per rinforzare le fondamenta del ponte.

Anche il Ponte San niccolò ha bisogno di manutenzione. I tecnici del Comune hanno stabilito che è necessaria una manutenzione dei giunti.

Si tratta del ponte che colllega da piazzale Michelangelo i viali di circonvallazione che delimitano tutto il centro storico. In altre parole, uno snodo fondamentale per il traffico della città.