Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Donna pedinata e rapinata sotto casa: è caccia ai banditi

Donna pedinata e rapinata sotto casa: è caccia ai banditi

image_pdfimage_print

Se le uniche speranze degli investigatori, nelle indagini sulla rapina consumata giovedì sera ai danni di una donna sotto casa sua nella zona di via Tarquinia, sono riposte nella possibilità che siano le telecamere di video sorveglianza della zona a rivelare dettagli sui banditi, probabilmente gli accertamento ruotano attorno al negozio nel quale la vittima è entrata prima di fare ritorno a casa. Ovvero il panificio che si trova non lontano dalla villetta dove la donna vive e dove ricorda che un uomo la osservava con sguardo indiscreto mentre lei apriva il portafogli per pagare. Se i suoi sospetti fossero fondati, allora le telecamere di quell’attività commerciale potrebbero rivelare il volto dell’uomo che la spiava, magari uno dei banditi che poi l’ha aggredita oppure un complice. E se questa circostanza fosse fondata, potrebbe voler dire che i banditi hanno sfruttato un’occasione favorevole, è probabile che non avessero pianificato tutto con largo anticipo: insomma, può essere che l’occasione ha fatto l’uomo ladro. Pur restando il fatto che, ad agire, sarebbero state comunque persone piuttosto avvezze a questo genere di reati. I due indisturbati hanno seguito poi la donna e, una volta entrata nel cortile di casa, approfittando del cancello lasciato accostato, l’hanno raggiunta, bloccata e derubata della borsa con 800 euro all’interno.