Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Dolce&Gabbana si scusano dopo la bufera in Cina per spot offensivo

Dolce&Gabbana si scusano dopo la bufera in Cina per spot offensivo

Annullato maxi-evento del brand per spot considerato razzista e sessista. Ora chiedono scusa alla Cina con un video

 

Gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno divulgato un video di scuse al popolo Cinese dopo la bufera mediatica che li aveva investiti ieri. Nel filmato gli stilisti parlano del loro amore e rispetto per la cultura cinese. “Facciamo le nostre più sincere scuse al popolo cinese nel mondo intero” afferma Gabbana, “Speriamo che il nostro fraintendimento della cultura cinese possa essere perdonato”. Il video si conclude con i due che pronunciano la parola «Scusa» in cinese mandarino.

La polemica verso il brand si è alzata dopo uno spot, andato in onda in Cina per lanciare il loro maxi-evento, che vedeva come protagonista una modella cinese intenta a mangiare cibo italiano con le bacchette. I cinesi non hanno gradito la pubblicità, tanto da bandire il brand dalle piattaforme di vendita online. E’ stato giudicato, dal popolo nippponico “uno spot con stereotipi razzisti e sessisti”. A peggiorare la situazione poi, è stata la diffusione di alcune frasi poco carine di Gabbana, mentre insulta i cinesi per le critiche ricevute. Lui si è difeso gridando all’hackeraggio del profilo Instagram.