Sei in: Home > Edizioni Locali > Dl Sicurezza: Caramaschi preoccupato

Dl Sicurezza: Caramaschi preoccupato

Il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi ha espresso le sue preoccupazioni sul Decreto Sicurezza.

Renzo Caramaschi, il sindaco di centro sinistra di Bolzano è preoccupato dal Decreto Sicurezza che si aggira come uno spettro sul paese.

Un aspetto che lascia pensare magigormente il primo cittadino è l’espulsione degli immigrati dai centri di accoglienza. Durante una conferenza stampa, ha parlato dei numeri di Bolzano, esprimendo tutte le sue perplessità.

“Stando alle stime nazionali, circa il 60% delle domande di assistenza internazionale non vengono accolte. Questo significa che a Bolzano su 492 persone attualmente accolte nei centri di accoglienza, circa 300 dovrebbero essere espulse e dunque essere rimpatriate.

Espellere dai centri di assistenza, senza rimpatriare significa gravare ulteriormente sulle amministrazioni locali. Questa credo non possa essere considerata una soluzione possibile, anche perché il Comune di Bolzano, non è in grado anche economicamente di farsi carico di questa ulteriore possibile situazione emergenziale”.

Stando alle dichiarazione del sindaco, la situazione per Bolzano è già complessa così. Il Decreto Sicurezza complicherebbe ulteriormente.