Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Detenuti si fanno selfie in cella nel carcere di Benevento

Detenuti si fanno selfie in cella nel carcere di Benevento

Il sindacato degli agenti penitenziari ha denunciato una situazione di criticità nelle carceri campane. A Benevento alcuni detenuti hanno i cellulari.

Il Sappe, Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria, ha sottolineato a la situazione disastrosa in cui versano le carceri della Campania. Emilio Fattorello, il segretario di Sappe Campania, ha fatto notare che “le carceri in Campania vivono un momento storico di criticità ed emergenza come non mai”. Anche Donato Capece, segretario generale del Sappe, conferma che “le carceri in Campania sono ad alta tensione per aver allargato a dismisura le maglie del trattamento a scapito della sicurezza”. Sono tanti gli episodi che confermano queste preoccupazioni.

Tra tutti, il più insolito e inaspettato è quello verificatosi nel carcere di Benevento, dove nel reparto di alta sicurezza due esponenti di clan erano in possesso di telefoni cellulari. I dispositivi sono stati sequestrati dopo che in una cella alcuni detenuti sono stati trovati intenti a farsi dei selfie. Anche nel carcere di Poggioreale è stato sequestrato un telefonino ad un detenuto.

Tuttavia, le denunce del Sappe non si fermano qui. Sempre a Poggioreale, un agente di polizia penitenziarie è stato ferito con un vetro che sporgeva da una finestra nel luogo in cui gli agenti si cambiano in caserma. Inoltre, ad Avellino “è stato aggredito un assistente capo con un calcio all’inguine da parte di un detenuto”, riferisce il Sappe.