Streaming
Sei in: Home > Archivio > Delitto Garofalo – Nominato giudice sostitutivo

Delitto Garofalo – Nominato giudice sostitutivo

Potrà riprendere a breve il procedimento giudiziario sulla morte della collaboratrice di giustizia Lea Garofalo (foto), uccisa e disciolta nell'acido nel 2009. Un caso estremamente delicato, nel quale è coinvolta una ragazza di 19 anni, figlia della vittima, costretta a vivere sotto protezione per aver avuto il coraggio di denunciare il padre, ed ex convivente della vittima, Carlo Cosco, ed altre cinque persone fra cui i fratelli dell'uomo, che si sarebbero macchiati di un orribile delitto catalogato fra quelli definiti “di lupara bianca”.
Il processo rischiava l'annullamento e avrebbe dovuto ripartire da zero in quanto il presidente di giuria, Filippo Grisolia, è stato chiamato al ruolo di capo gabinetto del neo ministro della Giustizia. Il posto vacante stava per pregiudicare tutto il lavoro svolto, che fortunatamente è stato salvaguardato dalla tempestiva nomina di un nuovo presidente di giuria, per decisione del presidente del tribunale di Milano, Livia Pomodoro.
Il processo rispetterà quindi i tempi e riprenderà come previsto il prossimo 2 dicembre.