ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
martedì 27 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Debito del Calcio Napoli e accesso dei diversamente abili allo stadio Maradona: discussione in commissione Sport

Contenuto della Pagina

Debito del Calcio Napoli e accesso dei diversamente abili allo stadio Maradona: discussione in commissione Sport

Il debito della Società Calcio Napoli nei confronti del Comune di Napoli e la fruibilità dello stadio Maradona per gli utenti diversamente abili: questi i temi di discussione nella riunione odierna della commissione Sport presieduta da Gennaro Esposito.

Dopo l’analisi di Esposito sull’attuale convenzione, in vigore dall’ottobre del 2019, per la gestione dello stadio Maradona e dei debiti maturati dalla società nei confronti del Comune, Fulvio Fucito (Manfredi Sindaco) ha chiesto che l’amministrazione attivi le procedure per recuperare le somme dovute che, a dicembre 2021, ammontavano a 3 milioni e 409mila euro.

Su proposta dei consiglieri Flavia Sorrentino (Movimento 5 Stelle) e Luigi Musto (Manfredi Sindaco) la commissione ha quindi deciso di ascoltare la dirigente del Servizio Gestione Grandi Impianti Sportivi Gerarda Vaccaro per conoscere l’entità aggiornata del credito e le eventuali azioni che il Comune intende mettere in campo per il recupero delle somme dovute dalla società sportiva.

Sulla questione, sollecitata da Gaetano Simeone (Napoli Libera), del mancato accesso di uno spettatore diversamente abile allo stadio Maradona in occasione dell’ultima partita interna della squadra, la commissione ha ritenuto fondamentale avviare un ragionamento con la società per un’adeguata collocazione delle persone con disabilità all’interno dell’impianto sportivo.