Sei in: Home > Edizione Nazionale > Crisi di governo: nuovo giro di consultazioni

Crisi di governo: nuovo giro di consultazioni

image_pdfimage_print

Nuovo giro di consultazioni al colle: riprenderanno oggi pomeriggio.

Inizia in salita il nuovo giro di consultazioni per creare il nuovo governo Pd-5 Stelle. Il punto di attrito principale rimane la riconferma di Giuseppe Conte come premier.

Il Movimento 5 Stelle vuole un referendum sulla piattaforma Rousseau, ma il Partito Democratico lo ha visto come uno sgarbo al capo dello Stato Sergio Mattarella.

Nel frattempo Andrea Orlando commenta: “Si fa il governo? Più sì che no. Resta un problema serio. Non possiamo andare in un governo in cui sia il presidente del Consiglio sia il vicepremier sono dello stesso partito. Si può avere una personalità del Pd come vicepresidente del Consiglio.”

Matteo Salvini, durante una diretta Facebook, si prepara a combattere. “Oggi noi andremo dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per chiedergli di mettere fine a questo spettacolo indecoroso. Non c’è una maggioranza in questo Parlamento -qualcuno pensa che il Parlamento degli opposti e dei perdenti possa dare un futuro a questo Paese?”.

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, ha detto che: “Scenderemo in piazza se questo governo dovesse nascere: a piazza Montecitorio il giorno della fiducia”. FdI ha riconfermato la richiesta dello “scioglimento immediato delle Camere e il ritorno alle urne.”

Oggi pomeriggio ci saranno ulteriori sviluppi.