Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Covid: l’India supera i 610 milioni di vaccinati

Covid: l’India supera i 610 milioni di vaccinati

 

Più di metà degli indiani adulti, circa 610 milioni di persone sono stati vaccinati contro il Covid19: 473 milioni hanno avuto almeno una dose, mentre altri 138 milioni sono stati immunizzati con due: lo dicono i dati ufficiali del ministero alla Salute.
Il paese sta lottando contro il tempo per bloccare la prevista terza ondata dell’infezione: nelle ultime tre settimane il governo, che si è dato l’obiettivo di vaccinare tutti i cittadini indiani entro la fine dell’anno, è riuscito a somministrare 100 milioni di nuove dosi.

Dall’avvio della campagna nazionale, lo scorso gennaio, persistono forti disparità tra le diverse aree del paese, con gli stati più grandi e poveri che arrancano tra difficoltà organizzative e la tuttora diffusa diffidenza della popolazione.
Il paese usa tre farmaci, il Covishield, (ovvero la versione dell’AstraZeneca prodotta a Pune), il Covaxin, il vaccino interamente indiano, e lo Sputnik. La settimana scorsa è stato autorizzato anche lo Zycov-D, il primo vaccino a base di DNA, della Zydus Cadila, che sarà somminsitrato anche ai bambini.
Dall’inizio della pandemia l’India ha contato 32 milioni di positivi, il secondo dato più alto al mondo, dopo gli Stati Uniti.
Le morti conteggiate ufficialmente sono state 400 mila, ma la maggioranza degli esperti valuta il numero totale come almeno due volte superiore.