Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Covid e leucemia: intervento riuscito per bambino di Roma

Covid e leucemia: intervento riuscito per bambino di Roma

 

All’Ospedale Bambino Gesù di Roma un bimbo positivo al coronavirus e affetto da leucemia ha subito un delicato trapianto di midollo. L’operazione è perfettamente riuscita, ma prima dell’intervento, il bambino era stato sottoposto al trattamento con il plasma che ha lo ha negativizzato.

Un’equipe di chirurghi dell‘Ospedale Bambino Gesù di Roma guidati dal dottor Franco Locatelli ha effettuato con successo un trapianto di midollo a un bimbo di 6 anni positivo al coronavirus, ma soprattutto affetto da leucemia linfoblastica acuta.<

Nel mese di marzo, il bambino era risultato postivo, così come i genitori, e prima di essere operato tutta la famiglia doveva risultare negativa. Per favorire l’eliminazione sicura del covid, il bambino è stato sottoposto ad un trattamento con il plasma, ottenuto da un guarito. Una volta negativizzato, si è proceduto con il trapianto di cellule staminali prelevate dal padre. Per fortuna, l’intervento è perfettamente riuscito.

Non avendo trovato un donatore compatibile si è offerto il padre per la donazione del midollo, decidendo così di proseguire con il trapianto di cellule staminali emopoietiche del genitore. Nel mese di marzo i genitori erano stati sottoposti a test per verificare quale dei due fosse più idoneo.

Tutta la famiglia ha contratto il virus, ma mentre figlio e padre sono risultati asintomatici, la madre ha accusato lievi sintomi evidenti. Per questo motivo, dopo altri screening e accertata la negatività, si è proceduto per acconsentire il trapianto del padre.