Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Catanzaro > Cosentino, uccide lo zio durante un litigio poi si costituisce ai Carabinieri

Cosentino, uccide lo zio durante un litigio poi si costituisce ai Carabinieri

L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite tra zio e nipote

 

 

Ucciso a colpi d’arma da fuoco a Paterno Calabro, nel cosentino, dal nipote 35enne che si è poi costituito ai Carabinieri. La vittima è Angelo Presta, 54 anni, e il carnefice è Salvatore Presta, di 35.  L’omicidio, secondo una prima ricostruzione, sarebbe avvenuto al culmine di una lite tra zio e nipote in località “Pugliano”, in una zona di campagna. Sembrerebbe che i rapporti tra l’omicida e la vittima erano tesi da tempo per questioni che gli investigatori stanno approfondendo.

Il 54enne, ucciso a colpi di pistola, è morto rapidamente. L’omicida si trova adesso nella stazione di Dipignano dei Carabinieri ed è stato interrogato dal magistrato di turno della Procura della Repubblica di Cosenza.