Sei in: Home > Edizioni Locali > Bari > Coronavirus, tra i contagiati in Puglia tanti genitori dei ragazzi rientrati da Nord: il 15% aveva la febbre

Coronavirus, tra i contagiati in Puglia tanti genitori dei ragazzi rientrati da Nord: il 15% aveva la febbre

image_pdfimage_print

C’è un dato che allarma in queste ore gli esperti della Protezione civile. Un numero che racconta come alcune preoccupazioni, rimbalzate nei giorni scorsi tra i governatori del Sud, non fossero esagerate. Il Mezzogiorno rischia il picco di contagi per il Corona virus dopo il rientro indiscriminato di lavoratori e studenti da Lombardia e Veneto.

Soltanto nell’ultimo fine settimana, circa il 15 per cento delle persone controllate nelle principali stazioni pugliesi avevano febbre o comunque sintomi influenzali. E molti dei familiari dei ragazzi rientrati dopo la chiusura delle università tre settimane fa, sono positivi al Corona.

A preoccupare è dunque il fatto che tanti, troppi, delle persone rientrate avessero sintomi. Ma più in generale l’enorme numero di persone arrivate in Puglia. Le persone rientrate – soltanto quelle che si sono autodenunciate sono 23.676, di cui 16.859 dall’8 marzo e 643 soltanto ieri- rischiano di mettere in crisi il sistema sanitario pugliese.