Coronavirus: in Liguria altri 19 morti

Le persone decedute in Liguria dall’inizio
dell’emergenza Covid-19 sono 171, 19 più di ieri. Le persone positive
sono 1.478, 205 in più rispetto a ieri. Secondo i dati relativi ai
flussi tra Alisa e il ministero dei positivi totali sono 868 gli
ospedalizzati, di cui 132 in terapia intensiva. Sono al domicilio 481
persone (51 più di ieri), clinicamente guariti (ma restano positivi e
sono al domicilio) 129. I guariti con 2 test consecutivi negativi sono
14 (5 più di ieri). Lo comunica Regione Liguria.

“Siamo quasi al limite della nostra capacità attuale. Domani
apriranno nuove sale di terapia intensiva in tutta la regione. Stiamo
rincorrendo l’aumento del virus con uno sforzo straordinario per
garantire a tutti le sale necessarie alle terapie”, ha detto il
presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, annunciando che al San
Martino da domani ci saranno altri 75 posti.

E c’è un caso anche tra i collaboratori di Toti in Regione, ha
annunciato il presidente. “Stiamo procedendo a tutte le profilassi di
rito”, ha spiegato. La procedura prevede che chi è ritenuto
indispensabile per la gestione dell’emergenza e non ha sintomi prosegua
nel lavoro con le dovute precauzioni. Gli altri verranno invitati a
stare a casa in quarantena lavorando in smart working.