Sei in: Home > Articoli > Economia > Coronavirus, 11 milioni e mezzo per sostenere l’economia del Fvg

Coronavirus, 11 milioni e mezzo per sostenere l’economia del Fvg

L’introduzione di una norma regionale “aperta”, che porta già in dote 7,5 milioni e mezzo di euro (più 4 milioni dai Confidi), estensibili, e che individua una serie di misure a favore delle imprese correlate con gli interventi statali, al fine di evitare sovrapposizioni e una duplicazione di adempimenti rispetto alle iniziative che verranno assunte dal Governo. Oltre a ciò, per superare eventuali situazioni di particolare emergenza e garantire l’operatività dell’Amministrazione, viene prevista la possibilità per il Consiglio e la Giunta regionale di riunirsi anche in modalità telematica.

Questi alcuni dei provvedimenti contenuti nel disegno di legge “Prime misure urgenti per far fronte all’emergenza epidemiologica Covid-19”, approvato oggi a Trieste dalla Giunta regionale su proposta del governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.

Un intervento, come spiegato dallo stesso governatore, ispirato dal confronto che c’è stato con le categorie economiche e che riprende alcuni passaggi fondamentali dello Sviluppoimpresa. “L’Amministrazione – ha spiegato Fedriga – vuole così dare una prima risposta a fronte di quelli che sono gli effetti del coronavirus sul tessuto produttivo regionale. Criticità che, ad esempio, nel settore turistico hanno comportato l’80 per cento in meno di presenze: un dato preoccupante, che rischia di mettere in ginocchio tanti piccoli imprenditori che non possono essere lasciati soli”.