Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Conte: maggioranza è solida, stabilità fondamentale

Conte: maggioranza è solida, stabilità fondamentale

image_pdfimage_print

 

“La stabilità di governo è una questione fondamentale per qualunque governo in tempi difficili come questi. La maggioranza parlamentare è solida, e soprattutto, è determinata a lavorare intensamente per il rilancio del Paese”. Lo dice, in un’intervista a La Vanguardia, il premier Giuseppe Conte. “C’è una sinergia tra le forze della maggioranza, che spesso non è spiegata dai media”, sottolinea.

“La cooperazione internazionale nella lotta alla pandemia non modifica in alcun modo la nostra collocazione geopolitica, che non è mai stata in discussione”, spiega il premier Giuseppe Conte soffermandosi sui rapporti con la Cina. E alla domanda se l’Italia possa diventare teatro di una nuova guerra fredda il premier replica: “non credo si possano fare paragoni tra la situazione attuale e la guerra fredda. Credo che con i nostri alleati Ue dobbiamo lavorare per disattivare una escalation della tensione tra Usa e Cina e per evitare un’erosione del sistema di sicurezza europeo”, aggiunge.

Sul Mes “la posizione del governo non cambia. Credo che sia un meccanismo pensato per shock diversi” da quello per il Covid. “La prova è che le nuove linee di credito (del Mes) hanno cambiato tutte le regole che disciplinano gli aiuti ottenuti con questo meccanismo”., dice Giuseppe Conte in un’intervista a La Vanguardia. “Sull’opportunità di ricorrere al Mes ne discuteremo in Parlamento. E ciò dovrà accadere una volta che avremo verificato la consistenza finale del Piano Next Generation Ue”, precisa il premier. “In questa crisi o vinciamo tutti o perdiamo tutti”. Lo dice il premier Giuseppe Conte in un’intervista a La Vanguardia a poche ore dal bilaterale con Pedro Sanchez a Madrid. “E’ necessario che tutti i Paesi membri Ue comprendano che la nostra casa comune offre vantaggi a tutti”, spiega Conte che, sulla posizione dell’Olanda, aggiunge: “ho ricordato a Rutte che l’Olanda deve contribuire ad una soluzione europea rapida, in gioco c’e’ il mercato unico, dal quale l’Olanda trae importanti benefici”.