Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Consigliere comunale seduto durante il silenzio per la Shoah

Consigliere comunale seduto durante il silenzio per la Shoah

Un consigliere comunale di Pisa è rimasto seduto durante il silenzio per commemorare le vittime della Shoah.

Il consigliere eletto nelle liste della Lega Manuel Laurora è rimasto seduto durante il silenzio simbolico per le vittime della Shoah.

Poco dopo è stato espulso dall’aula. La motivazione è stata “per comportamento altamente lesivo della reputazione delle istituzioni”.

Laurora fa anche parte di un comitato che si batte affinché non venga costruita una moschea in città. Alessandro Gennai, presidente del consiglio comunale e membro della Lega, si è detto favorevole all’espulsione di Laurora anche perché: “Ho vissuto sulla mia pelle la tragedia della shoah ho avuto uno zio deportato”.

Il sindaco di Pisa, il leghista Michele Conti, ha dichiarato che: “Segnalerò ai vertici nazionali del partito, la condotta di Laurora, anche se non è un iscritto della Lega ma nelle sue liste è stato eletto: gesti simili non possono essere tollerati dentro le istituzioni- Mi auguro che il grave incidente avvenuto oggi non succeda mai più. Il consiglio comunale di Pisa intende rendere omaggio e ricordare una vicenda che nel nostro Paese prese il via con le leggi razziali e finì nel 1945. Quel periodo drammatico e tragico è un pezzo di storia il cui ricordo deve essere continuamente ravvivato.

Sta alle istituzioni mantenere viva la memoria e pertanto, qui dentro certi fenomeni non possono avvenire. Proprio domani con un articolato programma per il Giorno della Memoria celebreremo la ricorrenza con un momento importante proprio qui in Sala delle Baleari. Le istituzioni meritano rispetto e attenzione. Oggi dobbiamo ricordare e avere un atteggiamento attento a questa storia come fosse avvenuta ieri, perché è alla base della Repubblica Italiana. Chiedo a tutti di mantenere alta l’attenzione su questa vicenda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *