ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 26 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Conferenza nazionale INFEAS. Assessore Lampis: “L’obiettivo della tutela dell’ambiente va realizzato anche attraverso un percorso educativo e culturale”

Conferenza nazionale INFEAS. Assessore Lampis: “L’obiettivo della tutela dell’ambiente va realizzato anche attraverso un percorso educativo e culturale” – Regione Autonoma della Sardegna
Vai al contenuto della pagina

Dalla Commissione ambiente e sostenibilità della Conferenza delle Regioni verrà proposto un testo normativo, da sottoporre al vaglio del Parlamento nazionale, sul tema della sostenibilità ambientale, che diventi strumento di indirizzo delle scelte strategiche nazionali e abbia l’obiettivo del rilancio dell’intero sistema economico

assessorato ambiente

Cagliari, 25 marzo 2022 – “Dalla Commissione ambiente e sostenibilità della Conferenza delle Regioni verrà proposto un testo normativo, da sottoporre al vaglio del Parlamento nazionale, sul tema della sostenibilità ambientale, che diventi strumento di indirizzo delle scelte strategiche nazionali e abbia l’obiettivo del rilancio dell’intero sistema economico”. Lo ha annunciato l’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, durante il suo intervento, anche nel ruolo di coordinatore della Commissione della Conferenza delle Regioni, a “Ninfeas 2 – Future geografie di sostenibilità”, seconda conferenza nazionale dei sistemi Infeas (Informazione e formazione per l’educazione all’ambiente e alla sostenibilità), organizzato dal Servizio sostenibilità ambientale valutazione strategica e sistemi informativi (Svasi) dell’Assessorato regionale.

“Grazie al lavoro dei tavoli tematici, ricchi di professionalità e competenze – ha aggiunto l’assessore Lampis – è stato fatto il punto sullo stato dei ‘sistemi Infeas’ nazionali e regionali ed è emerso che sui temi dell’educazione ambientale e della sostenibilità c’è ancora tanto da fare, ma che esiste la volontà istituzionale di far valere le potenzialità delle reti presenti in ogni Regione, sfruttando le esperienze maturate anche dagli enti locali e dalle istituzioni scolastiche. L’obiettivo della tutela dell’ambiente va realizzato anche attraverso un percorso educativo e culturale. Una sfida decisiva, da affrontare e vincere, avendo come principali destinatari le giovani generazioni, che, grazie al ruolo strategico della scuola, devono acquisire la consapevolezza delle buone pratiche e dei comportamenti corretti. Perciò, diventa fondamentale, oltre all’azione del Ministero della Transizione ecologica, la collaborazione con quello dell’Istruzione”.

“Come Regione Sardegna stiamo concretizzando percorsi partecipati e condivisi con istituzioni locali e portatori di interesse per approvare importanti strumenti di pianificazione, come la Strategia regionale sullo Sviluppo sostenibile (SrSv), dalla quale, una volta approvata, non si potrà più prescindere. Abbiamo stanziato anche risorse importanti per i ‘Centri di educazione ambientale’ che affrontano alcuni temi strategici, come, per esempio, il rischio incendi e l’economia circolare riferita alla riduzione della plastica monouso nei litorali. Inoltre, rinnovando il patto di collaborazione col Governo e sollecitando che questo ambizioso obiettivo diventi una priorità per l’agenda nazionale, sarà fondamentale confrontarsi sulle prospettive garantite dai fondi del Pnrr relativi all’ambiente e le Regioni saranno protagoniste nelle proposte e nell’attuazione delle scelte sulla sostenibilità ambientale, rappresentando un cardine per un nuovo modello di sviluppo e di investimenti nell’interesse comune ed esclusivo della Nazione”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.