Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Commissione Tributaria Provinciale di Lecce: annullato avviso d’intimazione dell’Agenzia delle Entrate

Commissione Tributaria Provinciale di Lecce: annullato avviso d’intimazione dell’Agenzia delle Entrate

La Commissione Tributaria Provinciale di Lecce ha annullato l’avviso di intimidazione dell’Agenzia delle Entrate.

Dunque un colpo per il Fisco e una vittoria per un contribuente. Ma cosa è successo? Il protagonista è Fernando Cartenì noto, patron del “Premio Barocco” di Gallipoli.

Con una sentenza depositata l’8 agosto, la Commissione Tributaria Provinciale di Lecce ha completamente annullato un avviso di intimazione di pagamento per l’importo di 572.303,69 euro.

Ma perché la riscossione è stata revocata? Semplice, non è stata dimostrata la notifica della cartella esattoriale. Il fondatore del premio conferito a personalità della comunicazione, della solidarietà, e dell’arte che viene consegnato nella città di Gallipoli è stato assistito dall’avvocato Maurizio Villani.

I giudici tributari hanno dovuto convenire che con ciò che ha detto l’avvocato. Infatti, l’intimazione di pagamento è avvenuta senza che fosse stata presentata la notifica della cartella esattoriale.

Per questo motivo, considenrando delle recenti sentenze della Corte di Cassazione, in particolare la 1302 del 19.01.2018 emessa dalla sezione tributaria, a Commissione Tributaria Provinciale di Lecce – Sez. 4 ha agito di conseguenza.

In questo modo, la mancata notifica della cartella esattoriale ha portato alla nullità dell’intimazione di pagamento contestata.