Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Civitavecchia, 21enne aggredito con calci, pugni e colpi di bottiglie

Civitavecchia, 21enne aggredito con calci, pugni e colpi di bottiglie

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Civitavecchia hanno identificato e denunciato all’Autorità Giudiziaria 4 giovani.

Sono tutti di nazionalità italiana i 4 ragazzi che nella notte di giovedì 17 settembre, hanno aggredito un loro coetaneo con calci, pugni e colpi di bottiglie. L’aggressione sarebbe avvenuta attorno alle 3 di notte, al termine di una serata trascorsa a bere in compagnia tra i locali del centro cittadino. Dalla ricostruzione della vicenda e dalle indagini ancora in corso è emerso che, durante la conversazione, tra la vittima ed uno degli aggressori è nato un diverbio per futili motivi e, improvvisamente, il giovane colpiva al viso con uno schiaffo il 21enne. Nonostante non ci sia stata risposta da parte della vittima, immediatamente dopo gli altri componenti del gruppo hanno iniziato a colpirlo, prima con calci e pugni e poi con bottiglie di birra.

Il giovane, che non si è messo a chiamare le forze dell’ordine è stato notato da una pattuglia in prossimità della stazione ferroviaria, notate le escoriazioni sul corpo ed i vestiti sporchi di sangue, i poliziotti gli chiedevano cosa fosse successo e il 21enne, molto reticente, riferiva di essere stato aggredito. Il ragazzo ha dichiarato inoltre ai poliziotti di non voler sporgere denuncia e di non aver bisogno di cure mediche. Subito dopo, gli agenti della volante, sono riusciti ad identificare i quattro ragazzi, che si trovavano su Viale Garibaldi, divisi in gruppetti, grazie a dei segni riconducibili ad una colluttazione notati sui vestiti.

La mattina successiva, gli investigatori, dopo aver risentito la vittima che confermava di non voler presentare denuncia, e di non aver bisogno di sottoporsi a cure mediche, nonostante ancora dolorante, hanno effettuato, anche grazie al sopralluogo della Polizia Scientifica, un’esatta ricostruzione dell’aggressione, risalendo all’identità dei 4 ragazzi che hanno partecipato all’aggressione.