Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Chiusi club e negozi che non rispettavano legge su alcolici

Chiusi club e negozi che non rispettavano legge su alcolici

È vietato dalla legge vendere alcolici negli esercizi pubblici dalle 3 alle 6 del mattino. Per la mancata osservanza di questa norma alcuni locali milanesi hanno chiuso.

La Polizia Locale di Milano ha notificato l’ordinanza di chiusura temporanea a una discoteca e a sette negozi, colpevoli di aver venduto alcolici negli orari non consentiti. Questo provvedimento emesso dalla Procura di Milano fa riferimento alla legge che vieta la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche in pubblici esercizi, alberghi, esercizi ricettivi e circoli privati dalle 3 alle 6 del mattino. Il divieto si estende dalle 24 alle 6 del mattino per gli esercizi di vicinato, e diventa assoluto nei punti di vendita autostradali. Il divieto, così com’è, risale al 2010 dalla volontà di prevenire incidenti e spiacevoli episodi notturni dovuti all’eccessivo consumo di alcol.

A Milano le otto sanzioni agli altrettanti locali ed esercizi sono il risultato di una serie di controlli effettuali dall’Annonaria della Polizia Locale, diretta e coordinata dal comandante Marco Ciacci. Durante i controlli gli agenti hanno monitorato le attività dei gestori dei locali e dei negozi, confermando così il mancato rispetto della legge che regola la vendita degli alcolici. Controlli di questo tipo, solo nei primi sei mesi del 2019, hanno già portato a comminare 33 sanzioni amministrativa di 6.666 euro.