Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Chiuse le indagini sul turista morto nella basilica di Santa Croce

Chiuse le indagini sul turista morto nella basilica di Santa Croce

Sono chiuse le indagini sul turista morto nella Basilica di Santa Croce nell’ottobre 2017.

Daniel Testor Schnell è morto a 52 anni colpito da una pietra caduta dalla Basilica di Santa Croce. La procura di Firenze a suo tempo aveva aperto un’inchiesta al riguardo.

Adesso finalmente le indagini sono concluse. Negli scorsi giorni la procura ha chiuso le indagini accusando di omicidio colposo il direttore dell’Opera di Santa Croce, Giuseppe De Michele difeso da Luca Bisori, il presidente dell’Opera, Irene Sanesi difesa da Enrico Zurli, e il responsabile tecnico, Marco Campani, assistito da Valeria Valignani.

Il pm Benedetta Foti ha infine chiesto l’archiviazione per una quarta indagata, titolare della ditta che effettuò l’ultimo restauro nel 2005.

L’Opera di Santa Croce ha chiuso la vicenda con una nota in cui dichiara che: “La drammatica morte di Daniel Testor Schnell costituisce per tutti ancora motivo di profondissimo dolore e grande sconcerto. È primario interesse dell’Opera, che si impegna nella cura del complesso monumentale, il raggiungimento di chiarezza sui motivi che hanno portato a questo evento. Adesso continueremo a contribuire al meglio agli sviluppi processuali”.

Si legge infine che: “Le particolari condizioni della mensola in pietra e dell’intero dispositivo di appoggio della capriata probabilmente mostravano già alcuni segni di inefficienza e di degrado nel 2005 le condizioni generali a quella data, realisticamente, non erano tali da produrre sollecitazioni sufficienti a determinare una rottura dell’elemento”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *