Sei in: Home > Edizioni Locali > Aosta > Centoz: Blocco dei fondi mette in discussione opere previste ad Aosta

Centoz: Blocco dei fondi mette in discussione opere previste ad Aosta

Centoz: Blocco dei fondi previsto nel decreto Milleproroghe mette in discussione opere previste ad Aosta

Il blocco fino al 2020 dei fondi del “Bando periferie”, previsto nel decreto Milleproroghe, “mette in discussione tutte le opere di Aosta recupera la propria identità; in particolare, esse avrebbero dovuto interessare la frazione di Arpuilles, piazza Manzetti, via Lavoratori Vittime del Col du Mont e il quartiere Dora, il polo sportivo Tzambarlet, l’area Montfleury, la vasca di Excenex, l’impluvio di Gotrau, la fognatura di regione Bioula e la rete del gas delle frazioni Arpuilles ed Excenex”.

A dichiarare queste parole è stato il Sindaco di Aosta, Fulvio Centoz; dunque, il Primo Cittadino ha anche aggiunto: “Se il Governo non dovesse modificare il provvedimento, è molto difficile ipotizzare che nel 2020 i progetti possano riprendere ed essere portati a compimento”.

Inoltre, per lui, “il contenuto del decreto è inaccettabile perché esprime la volontà di penalizzare le amministrazioni più vicine ai cittadini, già in difficoltà per i tagli operati sui trasferimenti agli Enti locali dagli Esecutivi che si sono succeduti negli ultimi 10 anni alla guida del Paese”.