Roma: crolla il tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami ai Fori

A due passi dal Campidoglio e dai Fori Imperiali è crollato il tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami.

La chiesa costruita tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600 ha perso il tetto. La costruzione non ha resistito al tempo. La chiesa si trova in pieno centro storico, un’area di passaggio per molte persone sia di giorno che di notte.

Sul posto sono intervenute anche le unità cinofile. Nella nota dei vigili del fuoco si legge che: “Si tratta comunque di un crollo importante. L’area è stata transennata e decine di vigili sono al lavoro.”

In base ai primi rilievi dei vigili del fuoco, sarebbero crollati i 3/4 del tetto. La chiesa viene spesso usata per celebrare dei matrimoni in centro.

Il parroco Daniele Libanori ha dichiarato che: “Stavo facendo un riposino pomeridiano quando, verso le 14.40, ho sentito come uno scoppio. Pensavo che fosse successo qualcosa qui intorno e invece il tetto della chiesa è venuto completamente giù. Poi ho sentito suonare il campanello: le forze dell’ordine e i vigili del fuoco erano già pronti a intervenire, non sono stato io a chiamarli. Questa era una chiesetta molto ambita per i matrimoni, sabato ne avevamo uno in programma. Per fortuna che è successo oggi, altrimenti piangevamo i morti.”

Anche il giorno dopo si sarebbe dovuto tenere un metrimonio.

 




Ostia: omaggio del Cinema America a Claudio Caligari

Il 1° settembre ci sarà un omaggio a Claudio Caligari al porto turistico di Ostia con il film “Non essere cattivo”.

Durante la serata omaggio saranno presenti anche Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Roberta Mattei e Valentino Campitelli, gli sceneggiatori Giordano Meacci e Francesca Serafini, il direttore della fotografia Maurizio Calvesi.

Probabilmente ci saranno anche gli attori dell’ultimo film di Caligari girati nel 2015. “Non essere cattivo è come una macchina del tempo”.

Siamo di nuovo nel 1995 e i due protagonisti Vittorio e Cesare sono amici fraterni che nella vita condividono tutto. Nottate in discoteca, avventure, serate condite da alcol e droghe.

Vittorio però ad un certo punto decide di voler cambiare vita e, così facendo, prende le distanze dal suo amico. Inizia duqneu a lavorare come operario.

Dopo un po’, rincontra il suo amico storico e gli propone di cambiare vita. Cesare inizialmente accetta, ma alla fine capisce che non è il percorso per lui.

“Non essere cattivo” è il primo film a essere proiettato in settimana. Subito dopo sono in programma “La La Land” di Damien Chazelle, “Suburra” di Stefano Sollima, “Pinocchio” di Enzo D’Alò, “Educazione siberiana” di Gabriele Salvatores, “Edipo Re” di Pier Paolo Pasolini, “Porco rosso” di Hayao Miyazaki e, infine, “Prima che la notte” di Daniele Vicari.

Inoltee, il regista sarà presente insieme al cast per la serata di chiusura dellla stagone estiva del Piccolo America.

 




Avvistamenti: cinema nel VI Municipio

Il VI Municipio diventa un cinema dall8 al 22 settembre al Parco Peppino Impastato.

Roma Capitale in una nota ha reso noto che il VI Municipio diventerà un cinema a cielo aperto.

“Torre Angela, Tor  Bella Monaca, Torre Maura, Torre Spaccata e Tor Vergata:  le cinque torri del Municipio VI diventano punti di osservazione ideali per “avvistare” Roma da una miriade di prospettive e per scoprire una realtà urbana in continua trasformazione. È una trama di prospettive differenti la rassegna cinematografica “Avvistamenti”, che si terrà dall’8 al 22 settembre 2018 nel Parco Peppino Impastato e alla Biblioteca Collina della Pace, nel VI Municipio di Roma. La rassegna è organizzata dal Municipio VI –  Assessorato alla Cultura, dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale – Biblioteche di Roma, dall’ASI – Agenzia Spaziale Italiana e dal Forum del libro con la collaborazione di Alice nella Città.

Con questa iniziativa intendiamo creare una rete a livello territoriale puntando sulla cultura come elemento di rilancio e di valorizzazione del territorio e delle tante eccellenze nascoste” dichiara Marco Gisonda, assessore alla Cultura del Municipio VI, “una sinergia che dà forza e visibilità ai percorsi paralleli delle istituzioni coinvolte che, condividendo obiettivi e valori, possono realizzare qualcosa di più di quanto potrebbero fare da sole”.

 

 




Roma: nuovi film d’autore a inizio settembre

Dopo la pausa estiva arrivano nuovi film d’autore nellle sale cinematografiche di qualità come 4 Fontane, Intrastevere, Tibur e Nuovo Sacher.

Non solo, anche al Giulio Cesare, King, Eurcine, Greenwich, Eden arrivano nuovi titoli. Adesso i cinefili potranno stare tranquilli: i cinema riaprono e loro potranno godere dello spettacolo che più preferiscono.

Partendo dai nomi importanti c’è Don’t Worry di Gust Van Sant. Il film racconta della vita disegnatore satirico John Callahan. Il film è incentrato sull’alcolismo e l’handicap.

Altro nome famoso è Mr.Long di Sabu, regista giapponese che racconta il rapporto tra un serial killer e un bambino. Il regista brasiliano SergioMachado, invece, presenta Il maestro di violino, ambientato in una favela di San Paolo.

Il protagonista è un violinista di talento che si ritrova ad insegnare ai ragazzi che vivono in quella situazione di degrado. Nonostante le avversità, alla fine il meastro riuscirà nel suo scopo.

Un’altra uscita interessante è Mary Shelley di Haifaa Al-Mansour, storia della celeberrimma autrice di Frankestein. La protagonista è interpretata da Elle Fanning.

Insomma, un panorama molto vario che può soddisfare gusti diversi con tante storie e stili narrativi.




Arrestato cassiere: non faceva pagare la spesa agli amici

A San Basilio, il cassiere non faceva pagare la spesa ai suoi amici. Per questomotivo, è stato arrestato.

Non solo, sono stati arrestati i due amici che beneficiavano dello “sconto”. I due avevano preso merce per una valore totale di 600 euro, pagandola in realtà pochi spicci.

L’arresto è scattato quando il titolare del supermercato aveva notato diverse irregolarità. Prima fra tutte il fattoche non ci fosse una corrispondenza tra i prodotti battuto sugli socntrini e quelli cherimanevano negli scaffali.

Casualmente, tutto avveniva durante il turno del cassiere che faceva gli “sconti” ai suoi due amici.

Dopo innumerevoli ammanchi, il proprietario ha deciso di chiamare i carabinieri per capire cosa stesse succedendo. Quando i carabinieri sono arrivati hanno fermato sial il carabinieri che i suoi amici: una ragazza romena di 19 anni e il suo compagno di21.

In seguito a dei controlli, entrambi sono risultati senza fissa dimora. I due passavano alla cassa con i carrelli carichi di prodotti e pagavano tutto solo 4,84 centesimi. Un vero affare insomma.

Adesso i tre sono stati portati in caserma in attesa del rito per direttissima. La merce “scontata” è stata restituita al legittimo proprietairo del supermercato.




Gra: pedaggio per i tir stranieri

L’Anas recupera l’idea di Silvio Berlusconi: un ticket per gli stranieri che circolano sul Grande Raccordo Anulare.

Il Grande Raccordo Anulare sono 68 km di strada, i più trafficati d’Italia. Si tratta di un’autostrada senza pedaggio che collega Roma e l’area metropolitana che, negli anni le è cresciuta intorno.

I picchi di transito sono mostruosi. si parla di 168.394 transiti in un solo giorno. Di questi, 10.000 sono camion e autobus. A questo punto, il governo vorrebbe imporre una tassa per chi attraversa il GRA.

Ma non tutti sono d’accordo. Ad esempio, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori ha commentato questa proposta dicendo che: “Se si tornasse all’idea dei pedaggi sul Gra e sull’autostrada tra la capitale e Fiumicinosarebbe una sciagura per l’economia dell’area metropolitana.”

Si andrebbe a creare un caso unico in Europa. Nelle altre grandi città come Parigi e Londra, transitare sui raccorid autostradali è gratuito.

Il senatore del Pd Bruno Astorre fa sapere il suo parere in una nota. “Il Governo smentisca l’ipotesi della tassa sul Gra e sulla Roma-Fiumicino. Non è pensabile trasformare l’area metropolitana della Capitale in un bancomat per Anas e i disegni del governo Salvini che vuole tornare al passato e al diabolico progetto Tremonti. Presenteremo un’interrogazione al Governo, ai ministri Toninelli e Tria, perché sarebbe un gravissimo colpo”.

Insomma, il Pd non è d’accordo con l’idea del pedaggio. Peccato che non sia un’idea del tutto originale. Già nel 2011 si era paventata questa ipotesi.




Colosseo: furto in un albergo

Furto nella gioielleria dell’albergo di Palazzo Manfredi: rubati 12 gioielli.

Colpo grosso per i ladri che ieri pomeriggio si sono introdotti nella gioelleria dell’hotel Palazzo Manfredi davanti al Colosseo. Lì i ladri, infatti, hammp trafugato ben 12 gioielli.

Bracciali, anelli e collier. Spesa grossa, insomma. In tutto ciò, il personale non si era accorto di nulla. Il primo ad accorgersi del furto è stato un cliente che, passando per le scale interne, si era accorto che qualcosa non andava.

Così, guardando meglio, si è accorto che una delle vetrine vicino alle scale interne era stata completamente depredata. Il bottino non è stato ancora quantificato.

Tuttavia, in base alle stime attuali, il furto ammonterebbe a più di 10mila euro a gioielllo. Secondo le testimonzia racoclte, non sarebbe scattatto il sistema d’allarme dentor l’albergo.

Ci sarebbe anche un altro vantaggio, per i ladri. La vetrina derubata si trova in un punto cieco per le telecamere di sorveglianza. In questo modo, non sono state riprese le loro gesta.

Sembra dunque un furto studiato nei minimi dettagli. I gioielli sono stati realizzati con una tecnica particolare che ricorda collezione Castellani.

Si tratta di una collezione che ebbe un destino molto simile. I gioieli si trovavnao al Museo etrusco di Valle e Giulia e nel 2013 vennero rubati. Solo tre anni dopo, i carabinieri riuscirono a trovarli.




Capannelle: a settembre niente corse a Roma

A settembre non ci saranno corse all’ippodromo di Capannelle, non è nella lista del ministero.

Roma non è nel calendario delle corse di settembre. Ma come mai? Il Campidoglio ha fatto sapere che: “Si è appreso che Roma non è stata inserita dal Mipaaft, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, nel calendario delle corse ippiche per il mese di settembre. Chiederemo un urgente incontro con il Ministero e la Hippogroup per risolvere una situazione venutasi a creare per ragioni interne al concessionario, le quali però non possono bloccare l’ippica romana e lo sport della Capitale”.

Dunque neanche il Campidoglio sa ancora il perché. Per questo motivo, vuole chiedere spiegazioni a chi di dovere. Daniele Frongia, assessore allo sport e alle politiche giovanili ha dichiarato che: “Come già ribadito più volte stiamo facendo di tutto per far sì che le attività dell’Ippodromo non vengano interrotte non solo abbiamo adottato tutti gli atti amministrativi per garantire la possibilità alla Hippogroup di continuare la gestione dell’Ippodromo nelle more di definizione del contenzioso in corso, ma siamo in fase di valutazione e disamina della richiesta di interesse sull’Ippodromo pervenuta. Stiamo inoltre procedendo alla conclusione del bando per affidare a un nuovo concessionario l’impianto. Roma non ha intenzione di rinunciare alle corse né vuole chiudere l’Ippodromo.”

La faccenda è ancora in divenire. Con molta probabilità, il prossimo mese l’ippodromo romano non ospiterà corse.




Cassazione: è reato esporre le confezioni d’acqua al sole

La Corte di Cassazione, con due sentenze, ha stabilito che non si potranno più epsorre le bottiglie d’acqua sotto il sole.

Ma per quale motivo? Semplice, la luce del sole passa attraverso la confezione Pet e rovina l’acqua. Lo stabilisce la Cassazione nella sentenza 39037/18 del 28 agosto: “Deve essere condannato penalmente l’esercente che tiene le confezioni di acqua minerale esposte in questo modo: la contravvenzione di cui all’art. 5, lett. b) L. n. 283 del 1962 che riguarda la detenzione per la vendita di prodotti destinati all’alimentazione in cattivo stato di conservazione è un reato di pericolo presunto con anticipazione della soglia di punibilità per la rilevanza del bene protetto, la salute, sicché il reato sì concretizza anche senza effettivo accertamento del danno al  bene protetto.”

Insomma, tutti i commercianti devono prestare attenzione alla salute dei propri clienti. Così, questa senza ha confermato la condanna per un commerciante di Messina che continuava a lasciare al sole le bottiglie d’acqua.

La Suprema Corte di Cassazione ha deciso che: «Il reato di detenzione per la vendita di sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione è configurabile quando si accerti che le concrete modalità della condotta siano idonee a determinare il pericolo di un danno o deterioramento dell’alimento, senza che rilevi a tal fine la produzione e di un danno alla salute, attesa la sua natura di reato a tutela del c.d. ordine. alimentare, volto ad assicurare che il prodotto giunga al consumo con le garanzie igieniche imposte dalla sua natura (Cass. Sez. 3 n.  0772 del 5/ 5/2015, Torcetta, Rv. 269901)»

 

 

 




Roma: nuovi corsi di laurea alla Sapienza

La storica università romana metterà a disposizione corsi in lingua inglese e una laurea magistrale in meteo e ingegneria del mare.

Quest’anno accademico sarà ricco di novità. Dopo che Roma Tre ha inaugurato un corso di laurea  in Ingegneria per le Tecnologie del Mare ad Ostia, anche la Sapienza si organizza.

Inauguara dunque Atmospheric Science and Technology, un corso interateneo con l’università dell’Aquila. Il secondo anno sarà, appunto, in Abruzzo.

Il corso sarà tenuto in collaborazione con il Cetemps, Centro di eccellenza in telerilevamento e modellistica previsionale di eventi severi.

Non solo, il programma sarà coerente con lo Statement of Learning Curriculum Conformity per l’Organizzazione Meteorologica Mondiale.

In altre parole, grazie a questo corso, si potrà diventare metereologo. Anche a Tor Vergata arrivano nuovi corsi. Ci saranno infatti Chemistry for nano- engineering (Chimica per la nano-ingegneria) e Mechatronics engineering ( Ingegneria meccatronica).

Alla Luiss, invece, la new entry è Energy economics and policies, in collaborazione con la Snam. Buone notizie anche per quanto riguarda le tasse.

La Sapienza ha istituito una convenzione con l’Università del Foro Italico. In questo modo, chi ha ottenuto l’agevolazione da studente meritevole per tutta la durata della triennale, può ottenre degli sconti per la magistrale. Inoltre, fratelli e sorelle iscritti avranno uno sconto.

Tor Vergata, invece, istituisce il White Code, per dare assistenza medica gratuita agli studenti stranieri e fuorisede.