Coronavirus: da nove giorni la Basilicata è a contagi zero

 

Nono giorno consecutivo senza alcun nuovo caso di coronavirus: la Basilicata continua a confermarsi regione a “contagi zero”, con solo sei persone ancora positive.
Ieri – secondo quanto reso noto dalla task force regionale – sono stati analizzati 270 tamponi, tutti negativi. Restano fermi tutti i “numeri” lucani della pandemia: i guariti sono 366, le vittime 27 (l’ultima lo scorso 9 maggio) e una sola persona ricoverata, una donna, nel reparto di pneumologia dell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera.




A inquilini,’siete gay, via da casa mia’

 

Alcuni mesi fa, a Matera, ha affittato regolarmente una casa di sua proprietà a un uomo, ma quando ha scoperto che vi abitava insieme al suo compagno li ha minacciati di andare via: i due, però, si sono rivolti alla Polizia che lo ha denunciato in stato di libertà alla magistratura. I due uomini continuano a vivere nella casa presa in affitto nei mesi scorsi.




Coronavirus: Basilicata ancora a 0 contagi, solo 12 positivi

 

Zero contagi per l’undicesimo giorno consecutivo, zero persone ricoverate negli ospedali lucani e solo 12 quelle attulamente positive al coronavirus: sono i dati che arrivano oggi dalla Basilicata, unica regione italiana con l’indice Rt a zero.
Ieri – secondo quanto reso noto dalla task force regionale – sono stati analizzati 265 tamponi, tutti negativi e sono stati registrati tre nuovi guariti.




Fase 2: il 2 giugno in Basilicata riaprono altri tre musei

 

Altri tre musei della Basilicata riapriranno martedì prossimo, 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, dopo la fine della prima fase dell’emergenza sanitaria. Lo ha annunciato la direzione regionale musei della Basilicata. Tre musei erano già stati riaperti nei giorni scorsi. Dal 2 giugno i visitatori potranno tornare nel museo archeologico nazionale “Dinu Adamesteanu” di Potenza, nel museo archeologico nazionale “Massimo Pallottino” di Melfi (Potenza) e nel museo archeologico nazionale di Metaponto (Matera).




Furgone in vendita on line ma è una truffa, denunciati

 

Con un prezzo all’apparenza vantaggioso (2.800 euro), su un sito di commercio on line avevano messo in vendita un furgone “Iveco Daily” usato, ma era una truffa in cui è incappato un cittadino materano che ha versato come anticipo circa 2.500 euro. Un giovane e una donna calabresi, con precedenti penali, sono stati scoperti e denunciati dai Carabinieri




Coronavirus: in Basilicata solo due positivi su 671 tamponi

 

Due tamponi positivi sui 671 analizzati nelle ultime 24 ore in Basilicata, alla vigilia della riapertura di tutte le attività: lo ha reso noto la task force regionale. I nuovi casi positivi sono uno a Forenza (Potenza) e uno a Matera. In base alle ultime rilevazioni, i contagi confermati in Basilicata sono 104, con 27 persone vittime del covid-19 e 261 guarite.




Papa Francesco, “Prego per San Giorgio”

 

“Sono Francesco, il Santo Padre”: con queste parole il Papa si è presentato oggi in una telefonata a don Nicola Caino, parroco di San Giorgio Lucano (Matera), dove si trova una casa di riposo in cui 13 ospiti sono risultati positivi al coronavirus. “Abbiamo parlato una decina di minuti – racconta all’ANSA il sacerdote – e ho sentito davvero una semplicità e una paternità uniche”




“I forestali al lavoro in agricoltura”

 

“Utilizzare gli operai idraulico-forestali per coprire alla carenza di manodopera agricola, causata dal coronavirus, così da favorire la manodopera regionale ed evitare eventuali contagi dall’esterno”.
E’ la richiesta fatta dalla Coldiretti Basilicata in una lettera inviata al presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.
“Una delle emergenze che sta compromettendo sia le coltivazioni che i raccolti – ha scritto il presidente della Coldiretti Basilicata, Antonio Pessolani – è proprio l’assenza di lavoratori, in buon numero extracomunitari e l’impiego di operai idraulico forestali ex mobilità, porterebbe non pochi benefici”.




Screening per la popolazione vulnerabile

 

Uno screening diagnostico sul coronavirus per la “popolazione vulnerabile”: l’Azienda sanitaria di Matera (Asm) è al lavoro per “definire i percorsi sui pazienti degenti o assistiti ambulatorialmente presso le strutture ospedalieri e presso i centri di salute mentale di Matera e Policoro”.
In particolare, l’obiettivo dell’Asm è quello di “riservare la massima attenzione a quelle fasce di popolazione particolarmente vulnerabili, in considerazione – è specificato in una nota – delle relative condizioni cliniche”.




Coronavirus: Basilicata, contagi zero

 

Per la prima volta dall’inizio dell’emergenza sanitaria, in Basilicata non si registrano nuovi contagi da coronavirus. Infatti, gli ultimi 214 tamponi eseguiti in regione hanno dati tutti esito negativo. In totale, in Basilicata vi sono oggi 265 contagiati da covid-19.