Arrestato uno spacciatore di cocaina e hashish a Cori, in provincia di Latina.

L’UOMO, A SEGUITO DI PERQUISIZIONE LOCALE ESEGUITA PRESSO UN ESERCIZIO PUBBLICO E DOMICILIARE, È STATO TROVATO IN POSSESSO DI GR 50 DI “COCAINA”, GR 100 DI “HASHISH”,

È successo la notte
del 12 gennaio, i militari della stazione locale di Cori al servizio dell’antidroga
hanno scovato un 36 enne locale in possesso di cocaina e hashish.

L’uomo,
successivamente, ha ricevuto una perquisizione nel suo domicilio nel quale sono
state ritrovate anche un bilancino ed altri strumenti “del mestiere”.




Revenge porn: arrestato per atti persecutori nei confronti di una donna

Questa mattina, personale della Squadra Mobile – Sezione Reati contro la persona , in danno di minori e reati sessuali – ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Latina, su richiesta della Procura della Repubblica di Latina, nei confronti di T.G. classe1968 poiché ritenuto dei reati di cui agli artt. 612bis e 612ter stalking e revenge porn.

In particolare, l’uomo, tra i mesi di Marzo 2019 e Novembre 2019, assumeva un comportamento persecutorio, attraverso atti ingiuriosi e molesti, nei confronti di una donna, la quale in sede di denuncia riferiva di avere intrapreso con T.G. una relazione extraconiugale, di averlo incontrato in alcune circostanze ma di avere presto deciso di interrompere questo rapporto.

Tale decisione non veniva condivisa dall’odierno arrestato che iniziava a minacciare la donna di rendere nota alla famiglia la loro relazione: per questo l’uomo la costringeva ad incontralo, almeno altre sette volte. Veniva quindi riscontrato come T.G. cominciava a pubblicizzare la relazione extraconiugale ad alcuni conoscenti della donna, riferendo particolari dei rapporti sessuali che intratteneva. La vittima decideva allora di interrompere definitivamente la relazione, bloccando il numero di telefono del T.G. ma non riuscendo a liberarsi dell’odierno indagato che cominciava a contattare telefonicamente e con messaggi il marito ed i figli della vittima.

Nel corso di una perquisizione delegata lo scorso Dicembre dal Procuratore Aggiunto dr. Carlo LA SPERANZA, T.G. aveva con sé il telefono cellulare riportante ancora le immagini della vittima a seno nudo. Al riguardo si rappresenta che l’indagato risulta già gravato da precedenti specifici: T.G. infatti risulta essere già stato arrestato per il reato di atti persecutori e sottoposto al divieto di avvicinamento al coniuge per tali fatti. L’arrestato al termine delle formalità di rito veniva associato dagli agenti della Squadra Mobile presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’AG procedente.




Minacce, violenze e insulti per evitare lo sfratto di casa: arrestato

Per opporsi allo sfratto di casa aggredisce con minacce e insulti l’avvocato e i carabinieri, provando a colpire con uno schiaffo il curatore della procedura esecutiva immobiliare. Per questo un 56enne di Cori è stato arrestato dagli uomini dell’Arma con l’accusa di violenza e minacce a pubblico ufficiale. L’uomo ha dato letteralmente in escandescenze quando gli è stato notificato il terzo provvedimento, scagliandosi come una furia contro la professionista che aveva curato l’esecuzione. La furia del 56enne non si è fermata davanti ai carabinieri del reparto territoriale, intervenuti sul posto, anzi ha continuato a inveire contro la donna tentando di colpirla con uno schiaffo, colpendo però solo la cartellina con i documenti.  A quel punto i carabinieri del reparto territoriale sono intervenuti in difesa dell’avvocato, l’uomo di Cori però ha continuato con gli insulti e perciò è stato prima bloccato e poi arrestato. 




Aggressione con calci e pugni sul litorale. Ferite gravi per un 60enne

Picchiato brutalmente in strada, un uomo di circa 60 anni è finito in ospedale con una serie di ferite e contusioni piuttosto gravi. L’aggressione si è consumata nel primo pomeriggio di ieri al lido di Latina, nei pressi del Consorzio residenziale Astura, dove sono intervenuti i soccorritori di un’ambulanza del 118 oltre alle pattuglie dei Carabinieri che si sono occupate dei primi accertamenti finalizzati soprattutto alle ricerche degli aggressori, almeno due, svaniti nel nulla in pochi minuti.




Derubati in casa mentre cenano, paura per una coppia

Non accenna a placarsi l’ondata di furti in abitazione che sta investendo il capoluogo a partire dalle festività natalizie, storicamente il periodo dell’anno più intenso per i “topi” d’appartamento. E a colpire sono sempre gli specialisti dello scasso, nell’ultimo caso veri e proprio professionisti dalle mani di “velluto” visto che l’altra sera sono riusciti a svaligiare un’abitazione della periferia di Latina, mentre le vittime consumavano la cena dentro casa e non si sono accorte di niente fin quando i banditi, al momento di scappare, hanno provocato qualche rumore di troppo.




Falso dentista: denuncia e sequestrati dal Nas tre studi odontoiatrici

Importante operazione dei carabinieri del Nas che hanno denunciato un odontotecnico per il reato di esercizio abusivo della professione medica e sequestrato tre studi. L’attività si inserisce nella ampia strategia di controlli in ambito nazionale orientati al contrasto dell’abusivismo e degli illeciti commessi in materia di professioni sanitarie. 

Questa mattina il Nas di Latina, al termine di un’indagine svolta con la collaborazione dei colleghi del Nas di Parma, ha dato esecuzione al sequestro preventivo disposto dal gip del Tribunale di Latina, Giorgia Castriota, nei confronti di tre studi odontoiatrici delle province di Latina e Piacenza. Il provvedimento, scaturito appunto dagli esiti dell’indagine condotta dal Nas e coordinata dal sostituto procuratore Valentina Giammaria, ha consentito di accertare come, spiegano i militari attraverso una nota, “all’interno degli studi dentistici oggetto del provvedimento, un odontotecnico, eccedendo dalle proprie funzioni e competenze, effettuasse prestazioni sanitarie di esclusivo ambito odontoiatrico, grazie anche alla complice tolleranza di due direttori sanitari delle strutture”.

L’odontotecnico è stato denunciato. Il valore complessivo delle strutture e delle attrezzature mediche sequestrate supera i tre milioni di euro.“




Bandito armato di pistola nella tabaccheria, la rapina è interminabile

Un rapinatore solitario è entrato in azione nel primo pomeriggio di oggi, nel capoluogo, per mettere a segno un colpo dalle modalità insolite. Non è stata un’azione fulminea, come al solito, quella consumata ai danni della tabaccheria di via Parini, nella zona del quartiere R6-Isonzo, dove il bandito di turno si è trattenuto a lungo, prima per convincere la tabaccaia a farsi consegnare tutti i contanti che aveva in cassa, poi per razziare anche le sigarette e infine per assicurarsi che all’esterno, al momento di uscire dal negozio, nessuno si accorgesse di lui. Un vero e proprio incubo per la titolare dell’attività, che al momento di dare l’allarme, ha accusato un malore tanto da richiedere l’intervento di un’ambulanza del 118. Per le indagini del caso e le prime ricerche del rapinatore, che sarebbe scappato a piedi verso piazza Manuzio, sono intervenuti i poliziotti della Squadra Volante e gli investigatori della Squadra Mobile. Gli specialisti della scientifica invece hanno passato al setaccio il locale alla ricerca di tracce utili all’identificazione del bandito.




Un’auto gli passa sul piede, la polizia locale multa il pedone

Che il pedone abbia la precedenza sui veicoli questo è innegabile, ma spesso chi attraversa a piedi le strade dimentica di avere anche dei doveri, come utilizzare le strisce pedonali se queste sono nelle immediate vicinanze. È successo così che ieri pomeriggio la Polizia Locale ha sanzionato un uomo di 68 anni coinvolto in un incidente stradale, mentre attraversava la strada in centro a distanza di quindici metri dalle zebrature.
L’episodio si è registrato in via IV Novembre, in prossimità dell’incrocio con via Pio VI, all’altezza del parcheggio delle ex autolinee, praticamente all’imbrunire. Quando il pedone si è fatto avanti per attraversare la carreggiata, è passata un’automobile che non si è fermata per lasciarlo passare e gli è salita sul piede con una ruota. A quanto pare il 68enne non ha riportato gravi conseguenze per l’accaduto, ma è scattata la segnalazione alla Polizia Locale per dirimere la bega tra gli utenti della strada.
A loro volta gli agenti hanno provveduto a constatare l’investimento, raccogliendo le dichiarazioni delle parti coinvolte. È emerso così che il pedone non aveva raggiunto le strisce pedonali per risparmiare una quindicina di metri, un’ammissione che ha fatto scattare appunto la sanzione amministrativa per lui.
Il codice della strada fissa infatti entro i cento metri l’obbligo del pedone di raggiungere l’attraversamento a lui riservato, sul quale l’automobilista è obbligato a fermarsi per concedere la precedenza. Ovvero se una persona deve attraversare una strada e le strisce pedonali sono a una distanza non superiore ai cento metri, è obbligata a raggiungerle per consentire agli altri utenti di individuare il pericolo.




In vista un possibile intervento militare da parte di Ankara

Haftar ai libici: armatevi contro i turchi.

Il generale Khalifa Haftar ha lanciato un appello a tutti i libici affinche’ si armino in risposta ad un possibile intervento militare da parte della Turchia per rafforzare il governo di Tripoli sostenuto dall’Onu e guidato da Fayez al-Sarraj. Il Parlamento turco ha approvato giovedì l’invio di truppe in Libia su richiesta di un supporto militare da parte del governo di Sarraj. “Noi accettiamo la sfida e dichiariamo la jihad e una chiamata alle armi”, ha detto Haftar ieri sera durante un discorso trasmesso in tv. Ed ha poi esortato “tutti i libici” ad armarsi: “uomini e donne, soldati e civili, per difendere la nostra terra e il nostro onore”.




Al via la 20esima edizione del corso di fotografia del circolo “L’Altro Sguardo” di Formia

Il Circolo fotografico-culturale “L’Altro sguardo” è attivo da quasi 20 anni nel Golfo di Gaeta organizzando nel tempo eventi che promuovono l’incontro, lo scambio, l’arricchimento, la crescita artistica e umana, la possibilità di espressione attraverso la fotografia meritando nel 2017 il riconoscimento FIAF del BFI (Benemerito della Fotografia Italiana).
Parte fondamentale di tale filosofia è l’organizzazione di corsi di fotografia digitale utili all’apprendimento delle tecniche ma soprattutto per imparare a “vedere”, per migliorare il senso critico, per scambiare idee e incentivare la creatività. In questo contesto Il Circolo Fotografico-culturale “L’Altro sguardo” di Formia presenta il 20° Corso di fotografia digitale che si avvale del riconoscimento FIAF e del patrocinio del Comune di Formia.
Le lezioni si terranno ogni lunedì dalle ore 21,00 nella Sala Falcone-Borsellino del Comune di Formia sita in Piazza S.Teresa.Il Corso che inizierà il 10 gennaio e si concluderà il 19 aprile 2020, comprende:
– lezioni teoriche settimanali
– uscite fotografiche
– lettura critica delle foto scattate dagli allievi
– Mostra finale degli allievi nella Galleria Comunale di Formia

Ogni allievo sarà iscritto al Circolo per un anno e riceverà una copia del libro FIAF “Nuovo corso base di fotografia”. Le lezioni illustreranno il funzionamento delle macchine fotografiche reflex digitali e degli obbiettivi, le tecniche di esposizione e composizione, un approfondimento su ritratto e paesaggio. Le uscite a tema prevedono la messa in pratica delle nozioni teoriche imparate. Una scelta delle foto scattate da ogni allievo durante le uscite verranno proiettate e commentate per accrescere il senso critico e favorire un miglioramento tecnico ed espressivo. Due lezioni saranno poi dedicate ad un’introduzione alla postproduzione delle foto scattate.

La mostra finale darà agli allievi la possibilità di collaborare all’allestimento ed esporre le proprie opere in un clima di condivisione.