Georgina e i suoi ricavi: “100.000 euro per un’intervista”

Se l’Italia si è scatenata cercando di scoprire quanto aveva preso per la sua partecipazione al Festival di Sanremo, Georgina Rodriguez, la compagna di Ronaldo, continua ad attirare l’attenzione anche in Spagna. L’emittente Telecinco ha svelato quanto Georginariceverebbe da Cristiano ogni mese per le sue spese e per accudire ai figli: dai 50.000 ai 100.000 euro. La modella, che ha devoluto il compenso di Sanremo all’ospedale dei bambini Regina Margherita di Torino, guadagnerebbe 8.000 euro ogni post Instagram che pubblica per le aziende di cui è testimonial, e per rilasciare un’intervista chiederebbe 100.000 euro.  




Sanremo, è Amadeus a fare un passo indietro

Una prima serata ricca di personalità scoppiettanti che catturano la scena, ma quella di Amadeus non è tra queste.

Sul palco di
Sanremo non manca mai nulla. La comicità, la buona musica, le banalità, le
sorprese. La prima serata andata in onda ieri su Rai1 portava il peso di accese
polemiche che nelle ultime settimane hanno fatto parlare del Festival, come
quella per i commenti di Amadeus sulle donne capaci di restare “un passo
indietro”. Ma la verità è che nella sua prima esperienza di conduzione di
Sanremo, è stato proprio Amadeus a fare un passo indietro, quasi a non voler rubare
la scena a tutti gli altri: Fiorello, le conduttrici, gli artisti.

Non una scelta ragionata, per placare le critiche sulle sue uscite infelici (su cui è stato capace di fare autoironia), ma piuttosto una paura di sbagliare. Talmente tanta che Amadeus non ha fatto altro che leggere il suo copione, spostarsi sul palco come gli era stato indicato, e assicurarsi che anche gli altri lo facessero, indicando uscite e punti in cui posizionarsi. La tendenza a nascondersi del presentatore si è vista fin da subito, da quando si è trovato sul palco insieme a un colosso come Fiorello. E poi nello sketch con Diletta Leotta, o nei momenti sul palco insieme a Rula Jebreal, era sempre lui a fare un passo indietro. È quindi possibile che tutti coloro che all’apertura della serata covavano rancore verso Amadeus per l’ultima bufera, alla fine dello spettacolo abbiano addirittura provato una certa simpatia per la sua timidezza sulla scena.

Sono state altre
le personalità che hanno rubato l’attenzione del pubblico. Fiorello, in primis,
che esordisce vestito della tonaca di Don Matteo e spara subito a zero su M5S, “Mattei”
e Sardine. La sua straordinaria capacità scenica tornerà a ravvivare i toni
lenti di Amadeus più volte nel corso della serata, abbastanza da creare un bell’equilibro
nella conduzione. Tra gli artisti in gara, è senza ombra di dubbio di Achille
Lauro la performance di cui si parlerà di più. Entra in scena con un mantello nero
e i piedi scalzi, a richiamare San Francesco. E proprio come il Santo, anche Achille
Lauro nel bel mezzo della sua esibizione si spoglia dei suoi averi e resta solo
con una tutina aderente che lascia poco spazio alla fantasia. Una mossa
provocante e dissacrante, come quando madonna Madonna scelse di cantare di
sesso esponendo crocifissi. Il tutto condito con un pizzico di atmosfera queer
che rende l’esibizione di Achille Lauro una delle più memorabili della serata.

L’esordio del
70esimo Sanremo è stato anche delle donne, che hanno parlato di donne. Diletta
Leotta si lancia in un monologo sulla caducità della bellezza, allo stesso
tempo però necessaria, provoca la giornalista, per salire sul palco dell’Ariston.
Un siparietto un po’ banale e inutilmente (ed eccessivamente) personalizzato. Diletta
si mostra molto più abile nella sua zona di confort, quella di una telecronaca
del Festival con tanto di intervista al goleador di Sanremo Amadeus.

La donna che è riuscita a catturare l’attenzione, le menti e i cuori, del pubblico è stata la giornalista palestinese Rula Jebreal. Prima per la sua bellezza naturale, poi per il suo accento esotico, e finalmente nel suo monologo con la sua storia e il suo messaggio contro la violenza sulle donne. Due libri sotto lo sguardo di Rula, uno nero e uno bianco, contenenti l’uno le parole orribili rivolte alle donne, l’altro la poesia di canzoni scritte per loro. Parla di sua madre, vittima di violenze e infine suicida, e di sua figlia, per cui combatte per costruire un mondo migliore per tutti, anche per le donne. Ricorda, con le lacrime agli occhi, che in Italia, in media, 88 donne al giorno hanno subito abusi e violenze negli ultimi due anni, una ogni 15 minuti. Ogni tre giorni è stata uccisa una donna, sei solo nell’ultima settimana. Nella maggior parte dei casi, il carnefice ha le chiavi di casa.

Di A.C.




Junior Cally, violenza su donne insopportabile

 “Trovo insopportabile la sola idea della violenza contro le donne, in ogni sua forma”. Mentre si attende ancora il verdetto della Rai sulla sua presenza in gara a Sanremo, dopo le polemiche che lo hanno travolto per un brano del 2017, Junior Cally rompe il silenzio in un post su Instagram in cui si definisce “un ragazzo, un uomo che fa del rispetto, non solo delle donne, ma degli esseri umani uno dei suoi valori cardine. Mia mamma Flora è la persona più importante della mia vita e da qualche mese c’è Valentina al mio fianco: siamo complici, amici, ci amiamo e ci rispettiamo. Questa è la mia vita e questo spero sarà il mio Sanremo”. Immediata la replica di Amadeus, direttore artistico e conduttore di Sanremo 2020: “Apprezzo le tue parole, non avevo dubbi sul tuo pensiero”. 




Schumacher: scatti rubati offerti per 1 milione di sterline

Non finiscono le tragedie per il Pilota Tedesco, oltre a quella che lo ha colpito sei anni fa e che lo sta costringendo a una lunghissima cura riabilitativa, Michael Schumacher deve anche fare i conti con la spietatezza delle voci e delle indiscrezioni che lo accompagnano da quel tragico 29 dicembre 2013. E così oggi il britannico ‘Mirror’ ha fatto sapere che alcune immagini, definite macabre, carpite all’interno della villa dove vive l’ex campione di F1 sarebbero state prima rubate e poi offerte a una cifra clamorosa: 1 milione di sterline.
    Da quel terribile giorno sulle Alpi francesi nessuna immagine o video dell’ex pilota tedesco è infatti mai circolata, “ma l’anno scorso – scrive oggi il tabloid – ci sono stati degli scatti presi di nascosto che mostrano Schumacher sdraiato a letto, a casa sua a Ginevra, in Svizzera. Foto che, in violazione del rigidissimo protocollo di riservatezza che ha da sempre accompagnato Schumi in questi anni, furono poi portate fuori di casa da una persona sconosciuta”. L’autore o gli autori dell’esecrabile gesto avrebbero poi cercato di rivendere le foto per circa un milione di sterline. Il Mirror aggiunge anche che il mese scorso la moglie Corinna, venuta a conoscenza della cosa, ha invitato la polizia Svizzera a intervenire, per bloccare eventuali pubblicazioni, coinvolgendo anche gli avvocati della famiglia per violazione della privacy del pilota.  
   

Risultato immagini per logo formula 1"




Sanremo, la Liguria chiederà l’esclusione di Junior Cally dal Festival. Raccolte 20mila firme

In 24 ore ha superato le 20 mila firme la petizione lanciata su Change.org da Carmen Cera a nome dei docenti del Liceo Scientifico Nicolò Palmeri di Termini Imerese per chiedere alla Rai di non fare esibire sul palco di Sanremo il rapper Junior Cally per i contenuti del brano e del videoclip di “Strega” da lui pubblicati 2 anni fa.

L’appello cita il testo della canzone nella quale Cally utilizza un linguaggio “sessista, oltraggioso e pericoloso” (“L’ho ammazzata, le ho strappato la borsa. C’ho rivestito la maschera”) e descrive le immagini del video, in cui il rapper “si muove minacciosamente di fronte ad una ragazza legata mani e piedi ad una sedia con un sacchetto sulla testa”. “Noi, con la sua esclusione dalla kermesse sanremese, ribadiamo – si legge nella petizione – che la violenza sulle donne deve essere combattuta pubblicamente ed esplicitamente soprattutto a livello culturale e che i media hanno in questo un ruolo fondamentale, affinché il lavoro quotidiano degli educatori non venga vanificato in nome delle leggi del mercato”.

IL FORFAIT DI MONICA BELLUCCI: Monica Bellucci si chiama fuori: non ci sarà “per cause maggiori”. A due settimane dal debutto, Sanremo 2020 deve fare i conti con il forfait della diva e con la bufera che imperversa su Junior Cally, il rapper mascherato romano al centro delle polemiche per le frasi violente e contro le donne contenute in un un brano del 2017, Strega.

Dopo l’altolà del presidente Rai Marcello Foa, è il presidente della Vigilanza, Alberto Barachini (FI), a scrivere allo stesso Foa e all’ad Fabrizio Salini per chiedere di evitare che all’Ariston “vengano diffusi messaggi lesivi dei diritti e della dignità della persona, o inquadrabili nel fenomeno dell’hate speech”. Intanto continua – dalla Lega al Pd, da Forza Italia a Leu – il tam tam per chiedere a Viale Mazzini di intervenire.

Il caso Cally è stato oggi al centro di una riunione tra Salini e il neo direttore di Rai1 Stefano Coletta, in costante contatto con Amadeus, impegnato a Sanremo nelle prove del festival. Una decisione arriverà a breve, ma secondo quanto si apprende solo dopo un’attenta valutazione delle posizioni emerse in queste ore, nel massimo rispetto di tutte le opinioni. Niente impulsività, ma cautela ed equilibrio, è la posizione dell’ad: in ballo ci sono temi urticanti, il cambiamento del senso comune, ma anche un’analisi ‘retroattiva’ dei testi che finora non è mai stata presa in considerazione e che richiederebbe una modifica del regolamento. Amadeus, come i direttori artistici che lo hanno preceduto, ha ascoltato i brani proposti (e quello di Junior Cally, No grazie, con riferimenti neanche troppo velati a Matteo Salvini e a Matteo Renzi, ha convinto anche la critica) e l’ufficio legale ha fatto le sue valutazioni sugli artisti.

Bellucci, intanto, si sfila : “Il signor Amadeus ed io ci siamo incontrati mesi fa ipotizzando un progetto insieme. Purtroppo per cause maggiori non siamo riusciti nel nostro fine. Auguro un bel Festival a lui e al suo team e spero in un’altra possibilità nel futuro”, fa sapere l’attrice attraverso il suo ufficio stampa. Una defezione che arriva dopo quella di Salmo, ampiamente annunciato come ospite della prima serata. Ma è su Cally che si concentrano ancora le attenzioni del Palazzo, a conferma del fatto che Sanremo, l’evento per eccellenza della Rai, finisce con il catalizzare le tensioni politiche.

“Sanremo ha avuto grandi interpreti a rappresentare il talento, la competenza e l’autorevolezza delle donne. Quest’anno si trasmette un brutto messaggio che offende le donne. Tutti siamo chiamati in causa”, scrive su Twitter il segretario dem Nicola Zingaretti, mentre Laura Boldrini parla di “testi agghiaccianti” di Junior Cally e chiede le scuse del direttore artistico. “La Rai e Amadeus prendano immediati provvedimenti”, auspica l’azzurra Mariastella Gelmini.

Il più duro è Matteo Salvini: “Mi vergogno di quel cantante che paragona Donne come troie, violentate, sequestrate, stuprate e usate come oggetti. Lo fai a casa tua, non in diretta sulla Rai e a nome della musica italiana”, scrive su Twitter. Frasi che finiscono però nel mirino del Pd: a insorgere, in particolare, è Matteo Orfini che ricorda a Salvini la “bambola gonfiabile” che portò sul palco “per offendere la Boldrini”.

Con l’amico Amadeus si schiera Fiorello. Il volto ‘mascherato’ da una sciarpa, posta un video su Instagram e ironizza: “Io in qualità di anonimo proporrò per te la pena di morte: per quello che stai facendo, per quello che rappresenti. Da che eri un santo, ora sei l’uomo più cattivo d’Italia, un sessista”. “Le polemiche ci sono sempre, ma poi basta”, gli fa eco Antonella Clerici, una delle signore del festival. Molto critica, invece, Michelle Hunziker: “Siamo in tanti a cercare i invertire una cultura profondamente sbagliata rispetto alla percezione che hanno le donne in questo paese… ma evidentemente non basta”.

Dal fronte musicale, Enzo Mazza invita alla “massima cautela”: “Il rap, e più in generale la musica urban, è costituito da forme di linguaggio spesso molto crude e dirette”, ricorda il ceo di Fimi, sottolineando che, per avvicinarsi ai giovani, il festival “ha dovuto necessariamente fare i conti con un repertorio ‘difficile’ per il pubblico tradizionale. Ma è un’evoluzione irreversibile”. Per questo “le polemiche ci stanno, la censura, magari preventiva, certamente no”. Anche per Paola Zukar, signora del rap italiano, manager di artisti come Fabri Fibra, Marracash, Clementino, “non si può prendere il rap, portarlo al Festival, poi spacchettare i testi e decontestualizzarli. Così non si va da nessuna parte”. 




Clerici, le polemiche ci sono sempre poi però basta

– “Le polemiche sono il sale del festival, fanno parte delle regole del gioco e ci sono sempre state. Io posso dirlo: nel ‘mio’ Sanremo ci fu il caso Morgan.
    Ma poi devono esaurirsi, specie se fondate sul nulla, perché c’è un limite a tutto”, dice Antonella Clerici, intervistata nel backstage a Parigi della sfilata di Tony Ward, il couturier di origine libanese che la vestirò all’Ariston. Il riferimento è alla frase ‘sessista’ del conduttore alla conferenza stampa del 14 gennaio che ha scatenato il dibattito (prima che si passasse ai testi del rapper Junior Cally). I social, a dire della Clerici, “amplificano tutto sempre, figuriamoci un evento come il festival. Si facevano i gruppi d’ascolto discutendo di canzoni e look, ora il gruppo è trasferito online, ma bisogna dare il giusto peso alle cose e senza essere offensivi. A me quando capita di ricevere critiche pesanti non le accetto e banno il profilo”, aggiunge. Del prossimo festival dice: “Ama è un amico e io vivo questa cosa come un divertissement. Sarò nella serata del venerdì, quella abbinata ai giovani, e io la musica giovane l’ho sempre seguita da Ti lascio una canzone a Sanremo Young. L’idea insomma mi divertiva”.




Monica Bellucci, altra doccia gelata per Amadeus: “Non sarò a Sanremo”

Sarebbe stato un sogno averla sul palco dell’Ariston. E quel sogno pareva diventato realtà. Poi la doccia fredda per AmadeusMonica Bellucci non ci sarà al 70esimo Festival di Sanremo. Lei stessa lo ha annunciato attraverso il suo ufficio stampa. A riportare la news è stata l’Ansa. L’attrice ha anche svelato il motivo del suo dietrofront, parlando di “cause maggiori”. Tuttavia i dettagli del passo indietro non sono stati resi noti. Ciò che è certo è che la kermesse 2020 è imminente e continua a essere al centro delle polemiche. Più di quelle consuete che solitamente si porta appresso.

“Il signor Amadeus ed io ci siamo incontrati mesi fa ipotizzando un progetto insieme. Purtroppo per cause maggiori non siamo riusciti nel nostro fine”

Il signor Amadeus ed io ci siamo incontrati mesi fa ipotizzando un progetto insieme. Purtroppo per cause maggiori non siamo riusciti nel nostro fine. Auguro un bel Festival a lui e al suo team e spero in un’altra possibilità nel futuro”. Questa la stringata nota diramata dall’ufficio stampa di Monica Bellucci che dunque non si vedrà nella cittadina ligure. E intanto su Sanremo piove sul bagnato. Le polemiche si stanno facendo roventi su due fronti: da un lato le dichiarazioni di Amadeus sulla fidanzata di Valentino Rossi, Francesca Sofia Novello, dall’altro la scelta di far partecipare il rapper Junior Cally. Su entrambe le decisioni è perfino piombata la politica nostrana. Un can can mediatico e una mare di critiche che hanno investito il conduttore e in generale l’organizzazione della kermesse che si presenta ai nastri di partenza nell’occhio del ciclone.




Can Yaman a C’è posta per te, applausi e valigette: ma qualcosa va storto

Dopo il grande successo ottenuto la scorsa estate con la soap opera Bitter Sweet-Ingredienti d’amore, Can Yaman è approdato a C’è posta per te. L’attore turco, che parla molto bene italiano, è stato ospite del programma di Maria De Filippi per aiutare Ilaria. Una ragazza che ha voluto pubblicamente ringraziare la madre e la sorella che la supportano quotidianamente dopo che lei ha prima avuto un incidente stradale e ha poi dovuto combattere un tumore. Una storia che ha emozionato tutti ma la reazione di Rita e Veronica davanti all’arrivo di Can in studio ha lasciato perplessi i telespettatori. Le due donne sono state infatti piuttosto fredde nei confronti dell’interprete di Instanbul: tutto al contrario del pubblico in studio, che è invece andato letteralmente in delirio appena è apparso il 30enne.

I fan di Can Yaman delusi dalla reazione di Rita e Veronica a C’è posta per te

“Due settimane che fanno sorprese con attori conosciuti e amatissimi e due settimane che le persone che ricevono la sorpresa rimangono indifferenti. Ma sicuri che fossero i loro attori preferiti?”, ha fatto notare qualcuno su Twitter. “Sabato scorso Johnny, stasera questo fi***e turco. E nessuno fa una piega. Ma solo io mi emozionerei e farei la pazza alla vista anche solo del postino per sbaglio nella mia città?”, ha aggiunto qualcun altro. “Ma sicura che alla madre e alla sorella piacesse Can? Perché sto manzo di Dio non lo hanno c****o di pezza”, ha ribadito una telespettatrice.

Cosa ha regalato Can Yaman alle tre donne di C’è posta per te

Can Yaman ha regalato a Ilaria, Rita e Veronica delle valigette con all’interno dei soldi“Un regalo per alleggerire la vostra sofferenza”, ha spiegato l’attore, che ha poi portato degli abiti e dei giochi per il piccolo Mattia, il figlio che Ilaria ha avuto qualche anno fa e che oggi è costretta a crescere da sola, senza l’aiuto del padre biologico. Can ha inoltre donato a Rita la collana che indossava a C’è posta per te.




Cecilia Rodriguez svela in che rapporti è oggi con Francesco Monte

Manca poco al debutto da conduttrice di Cecilia Rodriguez. Il prossimo 22 gennaio la sorella di Belen sarà al timone di Ex on the beach su MTV. Accanto all’affascinante argentina ci sarà il fidanzato Ignazio Moser, conosciuto due anni fa al Grande Fratello Vip. In occasione della presentazione del programma Cechu ha rilasciato un’interessante intervista al settimanale Mio, nella quale ha spiegato il suo rapporto con gli ex fidanzati. Tra i quali il più famoso resta Francesco Monte, mollato proprio durante il reality show di Canale 5. Da tempo i due hanno smesso di parlare dell’altro nelle rispettive interviste: ma in che rapporti sono oggi? A fare chiarezza sulla questione ci ha pensato proprio la cognata di Stefano De Martino…

Cecilia Rodriguez chiarisce il rapporto con l’ex fidanzato Francesco Monte

“Amicizia con un ex? Ma per carità! Se una storia è finita, è finita. Non sono il tipo di donna che riesce a mantenere rapporti anche se solo di facciata. Perché?”, ha dichiarato decisa Cecilia Rodriguez. La 29enne ha però mantenuto i rapporti con una sola persona: Il mio primo fidanzato. Avevo quattordici anni quando sono stata in coppia la prima volta, in Argentina. Così, quando torno in Sud America, se lo incontro per strada lo saluto. Ma niente di più”. Dunque tra Cecilia e Francesco Monte non è rimasto alcun tipo di legame, neppure amichevole. E non a caso già da tempo la Rodriguez ha mollato l’agenzia di spettacolo di Stefano Monte, l’ex cognato, per affrontare nuove sfide professionali.

Amore a gonfie vele tra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser dopo il GF Vip

Dimenticati tutti gli ex, oggi Cecilia Rodriguez è felice accanto a Ignazio Moser, con il quale ha di recente trascorso una lunga vacanza in Sud America. I due sognano di mettere su famiglia ma ora preferiscono concentrarsi sul lavoro. Tutti vorrebbero vederci sposati e con un figlio. Di certo noi lo vogliamo, ma non è il momento. Quando arriverà non lo nasconderemo”, ha puntualizzato Cecilia.




Sanremo 2020, Georgina Rodriguez a rischio: il retroscena

Sembra non conoscere pace il Festival della canzone italiana. Negli ultimi giorni, si sono accesi svariati gossip e scatenate molte polemiche. Una fra tutte, quella sorta dalle affermazioni del futuro conduttore dello spettacolo, Amadeus, nei confronti della compagna di Valentino Rossi, Francesca Novello. Tanti i vip che hanno voluto esprimere la propria opinione in merito; la maggiorparte per bocciare in tronco quanto dichiarato dal romagnolo. Come se non bastasse, nelle ultime ore due personaggi molto noti hanno rifiutato di presenziare al Festival quando la loro partecipazione era praticamente certa. Ma non è finita qui. Una terza persona potrebbe dare il ben servito a Sanremo. 

Quel che sembrava un sogno per Amadeus, sta per diventare un incubo. Il romagnolo, alla sua prima volta nelle vesti di conduttore del Festival, è stato bersagliato da più personaggi del mondo dello spettacolo per le dichiarazioni alla conferenza stampa di presentazione dello spettacolo. In seguito, sono arrivate due doccie gelate: prima il rapper Salmo e poi l’attrice Monica Bellucci hanno negato la loro presenza al Festival, quando era ormai certa la loro partecipazione. Potrebbe, però, arrivare un’ulteriore notizia negativa per Amadeus: Georgina Rodriguez potrebbe dire addio a Sanremo. La modella, attuale compagna del famosissimo calciatore Cristiano Ronaldo, starebbe per declinare l’invito nelle ultime ore. Stando a quanto riporta La Stampa, il motivo sarebbe da rincodurre a problemi di compenso troppo alti. La Rodriguez avrebbe chiesto infatti la cifra di 100 mila euro, compenso forse troppo alto per la Rai.

Sanremo sta per perdere un altro pezzo da novanta? Georgina sarebbe dovuta salire sul palco dell’Ariston il giovedì 6 febbario insieme a Alketa Vejsiu. Al momento, però, pare che gli accordi siano in bilico. “Qui sembra che il compenso conta. Sembra che il direttore di Rai 1 Coletta abbia deciso una moratoria compensi troppo alti” riporta La Stampa. “L’intento degli organizzatori puntava alla presenza del fuoriclasse, sogno naufragato”.