Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Catania, ladro di auto prova a rintracciare proprietario della Fiat 500 appena rubata poi si autodenuncia

Catania, ladro di auto prova a rintracciare proprietario della Fiat 500 appena rubata poi si autodenuncia

 L’uomo si è pentito per paura di essere arrestato

 

 

Sembrerebbe un normale furto d’auto, quello avvenuto ieri a Catania intorno alle 13:00 se non fosse per il fatto che il ladro si sia pentito e abbia provato a restituire la vettura al legittimo proprietario. Ha dell’incredibile la storia raccontata dalla Polizia di Stato di Catania: “mentre l’uomo era intento a rubare una Fiat 500 parcheggiata al viale Vittorio Veneto, per poi frettolosamente allontanarsi, si è accorto che il proprietario dell’autovettura lo stava guardando mentre era intento a dileguarsi. Mentre il complice si dava alla fuga a bordo di un ciclomotore il pluripregiudicato ha deciso di lasciare la macchina in una strada poco distante dal luogo del furto per poi, invano, di provare a rintracciare la vittima del furto per restituirgliela.”

Non solo il ladro ha provato a restituire la vettura, ma non riuscendosi si è recato al Commissariato di Borgo Ognina per costituirsi. Come descrive la Polizia nella nota: “Non riuscendo nel suo intento, ha deciso così di recarsi presso il Commissariato Borgo Ognina per confessare quello che aveva fatto poco prima, indicando l’esatto luogo dove aveva lasciato la macchina con l’intenzione di restituirla al proprietario”.

La vittima del furto aveva già sporto denuncia per l’auto rubata e i poliziotti, recuperato il mezzo dove il ladro aveva suggerito, lo hanno restituito al proprietario. Secondo gli investigatori l’uomo si è pentito per paura di essere arrestato.