Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Castel di Guido: parroco allontanato inizia sciopero della fame

Castel di Guido: parroco allontanato inizia sciopero della fame

Il sacerdote era stato allontanato perché sospettato di aver fatto delle avances ai dei giovani fedeli.

Luigi Bergamin, parroco della chiesa di Santo Spirito a Castel di Guido era stato allontanato perché due donne lo aveva accusato di molestie sessuali.

Ma lui dice che sono tutte bugie. Così, lunedì, ha deciso di intraprendere lo sciopero della fame. I cittadini hanno lanciato una protesta con tanto di hashtag: # Io-StoConDonLuigi.

Il parroco si appella addirittura al Vaticano: “Chiedo a Papa Francesco che mandi qualcuno qui a verificare tutto. Chiedo un processo canonico per difendermi dalle accuse che mi sono state mosse – dice il prete – ma mi viene negato”.

E anche i cittadini hanno ricevuto un bel ” no” quando alla diocesi di Porto- Santa Rufina hanno chiesto di essere ricevuti. “Non abbiamo nulla da dichiarare “, hanno ripetuto più volte dalla diocesi, interpellata da Repubblica sull’argomento.

Per quanto riguarda le false accuse il parroco spiega: “Evidentemente sono un prete scomodo. Quelle due donne? Non le avevo mai viste prima: penso che siano venute qui di proposito per infamarmi. Dietro a tutto ciò ci sarebbero “amicizie” tra persone della curia e di un’associazione che prima si occupava di gestire le aree verdi a ridosso della parrocchia. Ho voglia di dimostrare quel che dico: per questo chiedo ufficialmente che dalla Santa Sede mandino qualcuno”.