Sei in: Home / Edizioni Locali / Aosta / Casinò Aosta: oggi la sentenza del processo

Casinò Aosta: oggi la sentenza del processo

La pm chiesto quattro anni e otto mesi per l’ex presidente della Regione Augusto Rollandin

AOSTA – Oggi, intorno alle 17.30 il giudice dell’udienza preliminare Paolo De Paola si e’ ritirato in camera di consiglio per emanare la sentenza del processo per truffa ai danni dello Stato e falso in bilancio sui 140 milioni di euro erogati al Casino’ di Saint-Vincent tra il 2012 e il 2015.

Il pm Eugenia Menichetti ha chiesto quattro anni e otto mesi per l’ex presidente della Regione Augusto Rollandin, tre anni per l’ex assessore regionale alle finanze Ego Perron; due anni per il suo predecessore Mauro Baccega, tre anni per l’ex amministratore unico della casa da gioco Lorenzo Sommo, cinque anni per i componenti del collegio sindacale Jean-Paul Zanini e Fabrizio Brunello e due anni per la loro collega Laura Filetti. Per l’ex amministratore unico Luca Frigerio – rito abbreviato condizionato all’ammissione del proprio consulente – la richiesta è di rinvio a giudizio.

Mentre per il Casinò la richiesta è di 500 mila euro per responsabilità amministrativa

Menichetti che però si è vista respingere di acquisizione dell’istanza di fallimento della Casinò de la Vallee spa, depositata ieri in tribunale dal pm Luca Ceccanti. Sull’istanza non c’era l’accordo delle difese, che invece hanno prestato il consenso all’acquisizione della sentenza di condanna della Corte dei conti del 25 ottobre scorso sulla stessa vicenda e di una sentenza del Consiglio di Stato passata in giudicato riguardante un accesso agli atti negato a un consigliere regionale.

Il giudice dovrà pronunciarsi sulla richiesta di una consulenza tecnica d’ufficio in merito alla correttezza dell’appostazione in bilancio delle imposte anticipate avanzata, in subordine all’assoluzione, dalle difese dei sindaci Fabrizio Brunello (avvocato Corrado Bellora), Laura Filetti e Jean Paul Zanini (avvocato Maria Rita Bagalà).

«I chiarimenti sull’istanza di concordato in bianco li abbiamo dati al giudice fallimentare». Così ha risposto ai giornalisti l’amministratore unico della Casino’ de la Vallee, Filippo Rolando, all’uscita del tribunale di Aosta. Accompagnato da tre collaboratori, è entrato alle 11.15 nell’ufficio del magistrato Marco Tornatore, che lo aveva convocato per “chiarimenti” in merito alla documentazione presentata. Ne e’ uscito 25 minuti dopo.

Check Also

Genova- giovane donna arrestata dopo un’aggressione in piazza Cavour

Nella notte di ieri, mercoledì 14 Novembre, i poliziotti della Questura di Genova hanno posto …