Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Caricamento, bus elettrico scontra taxi: rotti vetri, stop al servizio

Caricamento, bus elettrico scontra taxi: rotti vetri, stop al servizio

 

Un piccolo incidente dovuto con tutta probabilità alle dimensioni del mezzo e alla conformazione della (sempre affollata) piazza, fatto sta che per il bus elettrico Aptis, dal 10 aprile in sperimentazione sulle strade genovesi, è arrivata una battuta di arresto.

Intorno alle 14, infatti, il bus stava effettuando una manovra in piazza Caricamento quando ha scontrato un taxi posteggiato: conseguenza diretta, la vetrata panoramica che lo caratterizza e che copre entrambi i lati (con grande gioia dei passeggeri che vi viaggiano a bordo gratuitamente) si è frantumata.

L’autista è stato quindi costretto a fermare il bus, a scendere e a controllare i danni, poi ha spostato il mezzo a bordo strada interrompendo il servizio.

 

L’Aptis un bus lungo12 metri a emissioni zero, dotato di 4 ruote sterzanti e ispirato al tram, che il Comune sta valutando insieme con Amt per capire se possa adattarsi a una città come Genova. Sino al 20 aprile avrebbe dovuto effettuare servzio navetta gratuito tra le stazioni di Principe e Brignole, prima di spostarsi a Bologna per continuare la sperimentazione in giro per l’Italia: in base ai tempi necessari per riparare il vetro sarà possibile capire se potrà riprendere il servizio per gli ultimi giorni, o se l’esperimento genovese è destinato a concludersi.