Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Carenza medici: si cerca intesa con i sindacati

Carenza medici: si cerca intesa con i sindacati

La Regione Veneto e i sindacati cercano un compromesso per risolvere l’emergenza medici.

Il Veneto è in emergenza: non ci sono abbastanza medici. Per questo motivo, la regione Veneto e i sindacati stanno cercando un’intesa.

Il 29 maggio in prefettura si è tenuto un incontro con un rappresentante della Regione e i sindacati della sanità. Il Corriere ha illustrato che le richieste principali che sono state avanzate sono: una dotazione di personale idonea al fabbisogno; dati relativi all’anzianità del personale in servizio e alla quota cento; tipologia e numero di operatori dichiarati necessari dalle singole aziende sanitarie del Veneto e quantità di assunzioni autorizzate dalla Regione; monte ore straordinari retribuiti e recuperati e non; residuo ferie; richiami in servizio del personale nelle giornate di riposo; tassi di assenza; designazione dei tetti di spesa alle aziende dal 2010 a oggi; spesa del personale consuntivo.

Adriano Benazzato, segretario regionale dell’Anaao Assomed ha spiegato che: “Quanto il testo sarà approvato da entrambe le parti, lo firmeremo. Nel frattempo, per acquisire maggiore forza contrattuale, abbiamo dato vita a un organismo finora inesistente in Italia, ovvero il tavolo sindacale-politico unico. Riunisce i rappresentanti della dirigenza medica, sanitaria, professionale, tecnica, amministrativa e del comparto. Finora i rappresentanti di ogni area hanno trattato singolarmente con la Regione, adesso uniremo le forze. Senza escludere, per l’articolazione di temi specifici, tavoli sindacali tecnici riservati alle diverse aree contrattuali, le cui piattaforme passeranno però sempre per l’approvazione del tavolo unico”.