Sei in: Home > Edizioni Locali > Carcere di Poggioreale: “La situazione si è aggravata“

Carcere di Poggioreale: “La situazione si è aggravata“

“La situazione si è notevolmente aggravata”, è questo il commento del segretario generale del Sappe, Donato Capece, in merito a quanto avvenuto nella mattinata di oggi al Carcere di Poggioreale, a Napoli.

Nella mattinata, infatti, maxi-rissa è scoppiata al primo piano del Padiglione Milano del carcere. Armati di rudimentali bastoni e punteruoli e di sgabelli, un folto gruppo di detenuti algerini e di detenuti del napoletano si sono affrontati.

La notizia è stata resa nota dal Sappe, Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria. La rissa ha coinvolto una quarantina di detenuti che si contendevano la supremazia del reparto. “La Polizia penitenziario è intervenuta riuscendo a contenere i detenuti responsabili degli scontri”, ha dichiarato il segretario del Sappe- Campania, Emilio Fattorello.

I rivoltosi sono stati chiusi nelle celle ed i feriti curati, Il Sappe sottolinea che la Casa Circondariale di Poggioreale registra un sovraffollamento di circa 1000 detenuti ed è destinato a raggiungere a breve un totale di 2300/2400 detenuti.