Sei in: Home / Edizioni Locali / Campobasso / Caporalato: la Coldiretti chiede pene più severe

Caporalato: la Coldiretti chiede pene più severe

La Coldiretti chiede pene più severe per punire il caporalato in Molise.

La Coldiretti in Molise è stata molto chiara sulle pene per chi pratica il caporalato. “Affiancare le norme sul caporalato all’approvazione di proposte di riforma dei reati alimentari presentate dall’apposita commissione presieduta da Giancarlo Caselli, presidente del comitato scientifico dell’Osservatorio Agromafie”.

Il direttore regionale dell’organizzazione Aniello Ascolese è intervenuto nel dibattito.

“I veri produttori di cibo spesso sono così costretti a chiudere le aziende, impossibilitati finanche a coprire i costi di produzione. A tutto ciò, va aggiunta la considerazione che il sacrificio economico imposto agli imprenditori agricoli non produce alcun beneficio ai consumatori, sia in termini economici che di qualità del prodotto”.

Dopo queste istanze, ovviamente non è detto che la situazione in merito al capoalrato migliori dall’oggi al domani. Per sradicare un certo tipo di fenomeni, che ora sono diventati la normalità, bisognerà aspettare del tempo.

 

 

Check Also

Ospedale Galliera, arrestato ladro che rubava dagli uffici

Un uomo di 49 anni di Genova è stato colto in flagrante mentre rubava dagli …