ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 2 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Cannabis terapeutica, la Puglia valuta produzione

Bari – In Italia l’uso della cannabis terapeutica è legalizzato dal 2013. Sono ad oggi 11 le Regioni italiane dove la cannabis per uso medico è a carico del Servizio Sanitario Regionale. La Regione Puglia sta valutando l’ipotesi di poterla produrre. Ad annunciarlo è il governatore pugliese, Michele Emiliano, durante un convegno in Fiera del Levante a Bari. Sono tante le richieste da parte dei cittadini italiani che hanno bisogno del farmaco. Ottenerlo risulta difficile perché viene prodotto in Olanda e il quantitativo è limitato. Il governatore ha dichiarato “abbiamo rilanciato l’ipotesi che in provincia di Lecce, nel Salento, possa essere avviata una produzione dalla Regione Puglia in persona, che attraverso le proprie strutture pubbliche possa produrre il farmaco”.

Malattie trattabili con la cannabis terapeutica

L’uso dei cannabinoidi, composti derivati dalla marijuana, sono utili per il trattamento di nausea e vomito indotti dalla chemioterapia. Vengono usati anche in tutte le patologie del sistema nervoso centrale come Sla, Parkinson e contro gli spasmi.

Chi da anni conduce una battagli politica su l’uso della cannabis terapeutica è l’Associazione Luca Coscioni. L’obiettivo della lotta è quello del libero accesso ai farmaci cannabinoidi, sia attraverso un accesso immediato e gratuito ai farmaci, sia attraverso la regolamentazione dell’”autocoltivazione”, cioè della coltivazione ai fini esclusivi di utilizzo terapeutico da parte del paziente-coltivatore.