Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Canapisa non sarà una street parade

Canapisa non sarà una street parade

Dopo le diatribe degli scorsi giorni, alla fine ha vinto la destra: Canapisa non sarà una manifestazione.

In seguito alla discussioni degli ultimi giorni, alla fine Canapisa non sarà una street parade. La manifestazione per la legalizzazione della cannabis, che ormai si svolge da anni, sarà solo un presidio alla stazione.

Lo ha stabilito il comitato dell’ordine pubblico di Pisa. Nei giorni scorsi c’erano stati grandi polemiche e il vicepremier Matteo Salvini aveva commentato il fatto dicendo che: “Stiamo lavorando in vista di questa manifestazione e faremo tutto ciò che è legalmente possibile per evitare ai pisani lo scempio degli anni passati”.

Anche Michele Conti, il sindaco leghista di Pisa, aveva fatto sentire la sua voce: “Ho sempre detto in maniera franca e diretta a prefetto e questore che quella manifestazione, così come viene organizzata da anni, a Pisa non dovrebbe essere più svolta: la città è stanca di ospitare un’esibizione che porta un vero e proprio scempio lungo le nostre strade, con uso di droga, molti reati commessi, persone che finiscono al pronto soccorso, deiezioni e rifiuti di ogni genere da togliere il giorno dopo con le tasse che pagano i pisani”.

Nel frattempo gli organizzatori stanno pensando a come muoversi. Ora come ora, potrebbe anche saltare anche il presidio alla stazione, unico tipo di manifestazione concessa.