Streaming
Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Campobasso, restano chiusi i ponti sulla diga del Liscione

Campobasso, restano chiusi i ponti sulla diga del Liscione

Le scosse di terremoto che continuano a scuotere il Molise costringono le autorità a tenere sotto controllo i tratti di strada a rischio, come la statale 647.

Il Molise continua a essere scosso da sismi, che da quasi una settimana colpiscono la regione. L’ultima è stata registrata questa notte, alle 2:07, di magnitudo 3, con epicentro sempre vicino a Montecilfone (Campobasso). Questa situazione di costante tensione costringe le autorità a monitorare le strutture più a rischio di danni o cedimento, come ponti e strade. Una delle aree maggiormente oggetti di controlli è un tratto della strada statale 647 Bifernina che diventa un ponte e passa sopra la diga del Liscione a Guardialfiera, Campobasso. È proprio di questo delicato tratto di strada che si è discusso durante un vertice in Prefettura nel capoluogo molisano, dove è stato fatto il punto della situazione.

A seguito dell’incontro, l’Anas ha rilasciato un comunicato in cui conferma che quel tratto resterà chiuso al traffico in via precauzionale. La preoccupazione sulla stabilità di questo ponte è dovuta alle scosse di terremoto, ma la paura è amplificata dalla recente tragedia del ponte Morandi a Genova. “Allo stato attuale,” le ispezioni su quel vulnerabile tratto di strada “non hanno rilevato particolari criticità”. Il traffico da Campobasso a Termoli, tuttavia, resta deviato fino a ulteriori accertamenti, già disposti da Anas. Il percorso alternativo è rappresentato dalla statale 87 “Sannitica”.