Sei in: Home / Edizioni Locali / Campobasso / Campobasso: picchia e deruba il titolare di un bar ma viene prontamente arrestato.

Campobasso: picchia e deruba il titolare di un bar ma viene prontamente arrestato.

Si tratta di un 32enne libico ospite di un centro di accoglienza a Campobasso

All’alba di domenica, il 32enne libico, probabilmente informato sugli orari di chiusura del locale e sulle abitudini stesse del titolare ( a fine giornata faceva un tratto di strada a piedi portando con sé l’incasso della giornata), ha aggredito quest’ultimo ed una sua dipendente, intimandogli alle spalle di consegnargli il denaro.

Il titolare del “Vanilla Cafè”, ha però opposto resistenza beccandosi un pugno in pieno volto; il migrante si è approfittato dello stato di debolezza e confusione della vittima ed è fuggito via con una borsa contenente un pc dal valore di 2.000 euro.

Immediato l’intervento delle Forze dell’Ordine a seguito dell’allarme inviato dalla dipendente che aveva assistito alla scena; in pochi minuti, grazie alla testimonianza fornita dalle vittime, il 32enne è stato rintracciato in Via Sant’Agostino Abate con addosso la refurtiva (poi riconsegnata al proprietario).

È stato così fermato e portato in Questura, e in Via Tiberio, mentre era sottoposto a rilievi fotodattiloscopici, ha danneggiato mobili e oggetti, ha inveito contro gli operatori ed ha successivamente inghiottito delle spillette per la spillatrice. I sanitari del 118 hanno quindi trasferito il malvivente all’ospedale Cardarelli.

Dopo la visita medica e i relativi accertamenti, è stato trasportato nel carcere di Via Cavour a disposizione dell’Autorità Giudiziaria; per lui le accuse sono di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Sono in corso altre indagini da parte della Polizia di Stato, per evidenziare se il libico sia responsabile di altre rapine e/o aggressioni dato che molti nella zona, hanno sottolineato di come e quanto il 32enne sia un soggetto violento e prepotente.

Il titolare del “Vanilla Cafè”, è stato soccorso e accompagnato in una struttura sanitaria.

 

Check Also

CAI: “Oltre la metà dei sentieri è stata danneggiata dal maltempo”

Il Club alpino italiano ha stimato che circa la metà dei sentieri di montagna nel …