Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Calci e pugni alla madre, arrestato 32enne

Calci e pugni alla madre, arrestato 32enne

Un 32enne in cura per disturbi mentali è accusato aver aggredito la madre 75enne a calci e pugni. Denunciato per lesioni personali volontarie e maltrattamenti.

I Carabinieri di Napoli hanno arrestato un uomo di 32 anni con l’accusa di aver colpito la madre 75enne in faccia e al corpo, prendendola a calci e pugni. È accaduto nel centro storico di Napoli, in via San Giovanni Maggiore Pignatelli, dove le forze dell’ordine sono intervenute d’urgenza dopo una segnalazione sulla presunta aggressione ad un’anziana. In effetti, al loro intervento i Carabinieri hanno constatato che le violenze domestiche erano avvenute, e hanno portato la vittima in ospedale con una serie di fratture al volto.

Messa in sicurezza l’anziana madre, i Carabinieri della Compagnia Centro e quelli del Reggimento Campania hanno arrestato il figlio violento. L’uomo è un incensurato, in cura per disturbi mentali. Le autorità l’hanno accusato di lesioni personali volontarie e di maltrattamenti in famiglia contro la madre. I sanitari del 118 l’hanno trovata riversa sul pavimento del salone, ed è stata portata subito all’ospedale Cardarelli. Lì è stata formulata una prognosi di 30 giorni. Secondo quanto ricostruito fino ad ora dai Carabinieri, le violenze contro la donna andavano avanti da oltre un anno. Il figlio e la madre vivevano insieme nell’abitazione, in un contesto di condizioni igienico-sanitarie a dir poco precarie.