Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Calatrava: 78.000 euro per l’aumento dei costi del ponte

Calatrava: 78.000 euro per l’aumento dei costi del ponte

A photo taken on April 15, 2016 shows people walking across the Constitution Bridge (Ponte della Costituzione) which spans the Grand Canal in Venice. AFP PHOTO / TIZIANA FABI The bridge, designed by Santiago Calatrava, was installed and opened to the public in 2008. / AFP / TIZIANA FABI (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

L’architetto Calatrava dovrà pagare un risarcimento di 78.000 euro per l’aumento del costo della costruzione del ponte della Costituzione a Venezia.

L’architetto Santiago Calatrava è stato condannato in appello dalla Corte dei conti del Veneto a pagare un risarcimento di 78.000 euro per l’aumento dei costi di costruzione del ponte della Costituzione.

La decisione della corte ha in parte ribaltato la sentenza di primo grado. I costi stimati all’inizio erano 6,7 milioni. Poi sono diventati addirittura più di 11. Anche l’ingegnere comunale Salvatore Vento è stato condannato al pagamento di un risarcimento pari a 11.000 euro.

Il ponte era stato ritenuto un collegamento fondamentale tra piazzale Roma e la stazione Santa Lucia. Già c’erano stati dei problemi in fase di progettazione, allungando i tempi di realizzazione e costi del progetto.

Nel 2015 la Corte dei Conti del Veneto aveva assolto Calatrava e tre dirigenti del comune di Venezia dall’accusa di danno erariale, stabilendo che le spese non previste dell’opera non fossero attribuibili a errori di progettazione. La nuova sentenza, arrivata dopo gli ultimi interventi correttivi, ribalta invece quella di primo grado.