Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Bussi: Avvocatura Stato, rischio contenzioso da revoca bando

Bussi: Avvocatura Stato, rischio contenzioso da revoca bando

image_pdfimage_print

 

“Si potrebbe valutare la possibilità di revocare la gara sul presupposto dell’intervenuta individuazione del responsabile dell’inquinamento” ma “Deve tuttavia rilevarsi come anche tale ultima soluzione non sia esente da rischi ed incerto esito” così si chiude il parere dell’Avvocatura Generale dello Stato sull’ipotesi avanzata dal Ministero dell’Ambiente di revoca in autotutela del bando di gara per le bonifiche delle discariche 2A e 2B nel Sito Nazionale di Bonifica a Bussi. Il parere rilasciato il 18 novembre 2019, che l’ANSA ha potuto consultare,fa riferimento all'”esistenza di diverse criticità nella procedura di gara in oggetto segnalate dal Ministero dell’Ambiente “anche a seguito del parere reso dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici”.”Risulta altresì che solo dopo l’aggiudicazione definitiva è stato individuato il responsabile dell’inquinamento. In tale contesto – prosegue la nota – sembrerebbe che la stipula del contratto con l’attuale aggiudicatario potrebbe rilevarsi pregiudizievole per codesta amministrazione”.