Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Bolzano, tenta estorsione tirando sassi ai negozi: arrestato 29enne afghano

Bolzano, tenta estorsione tirando sassi ai negozi: arrestato 29enne afghano

 I fatti risalgono al mese di febbraio

 

 

Arrestato autore di diverse estorsioni a Bolzano, che aveva lanciato sassi contro le vetrine dei negozi per punire i commercianti non paganti. La polizia di Bolzano ha fermato un cittadino afghano di anni 29, domiciliato nel capoluogo trentino e con regolare permesso di soggiorno. L’accusa è di rapina e tentata estorsione e i fatti risalgono al mese di febbraio, quando quattro negozianti della città, dopo il rifiuto a concedere piccole somme di denaro per evitare danneggiamenti ai loro negozi, avevano sporto denuncia presso la Squadra mobile.
Le indagini hanno portato all’identificazione del responsabile, che è stato dapprima denunciato e poi, vista la gravità dei fatti, trasferito in carcere.
L’uomo è stato fermato giovedì 4 aprile in via Garibaldi, a seguito di una segnalazione riguardante alcuni individui che stavano lanciando delle pietre in strada. Il 29enne, gravato da numerosi precedenti di polizia, era ricercato in tutta Italia per rapine, tentate estorsioni, furti e danneggiamenti ai danni di negozianti di origine medio orientale nella zona di via Marconi, piazza Verdi e via Garibaldi a Bolzano.