Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Bolzaneto: armato di pistola in pizzeria minaccia la titolare

Bolzaneto: armato di pistola in pizzeria minaccia la titolare

 

E’ entrato in pizzeria armato di pistola, il colpo già in canna, l’ha puntata contro la proprietaria sotto lo sguardo atterrito dei camerieri e dei clienti che stavano finendo la cena e le ha ordinato di pagare un debito che, secondo la prima ricostruzione dei carabinieri, avrebbe contratto per alcuni lavori edili. Una tragedia sfiorata, quanto accaduto sabato sera in un ristorante di via al Santuario di Nostra Signora della Guardia, a Bolzaneto, protagonista un 23enne di origini romene, muratore, che è stato arrestato dai carabinieri con un blitz rapidissimo.

È da poco passata la mezzanotte quando I.M.A. entra nella pizzeria. In mano ha una Beretta calibro 7.65 (successivi accertamenti evidenzieranno che ne era stata denunciata la scomparsa a Cagliari nel 1979), che punta contro la proprietaria dietro il bancone: «Dammi i 700 euro che mi devi», le ordina con fare minaccioso. La donna non perde la calma, prende tempo, assicura di avere i soldi, mentre nel retro il compagno afferra il telefono e chiama il 112: «C’è un uomo armato nella nostra pizzeria, fate presto», sussurra concitato agli operatori

Nel giro di pochi minuti, in zona arrivano pattuglie del Radiomobile e delle stazioni di Rivarolo e Sestri Ponente. I militari indossano i giubbotti antiproiettile, circondano la pizzeria e riescono a fare uscire gli ultimi clienti rimasti dentro e il personale. Poi entrano, immobilizzano il 23enne e lo arrestano: la pistola, di cui si era sbarazzato nel vederli arrivare, verrà ritrovata in un fusto di olio esausto, in cucina.