Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Bologna > Bologna, bambini morti. Tutti i dubbi da chiarire

Bologna, bambini morti. Tutti i dubbi da chiarire

David e Benjamin sono precipitati dall’ottavo piano. Niente urla e la distanza tra i due corpi: sono stati trovati a due metri l’uno dall’altro .

 

 

Cosa sono una mancianta di secondi? Quasi niente, nella vita di tutti i giorni. Ma per le leggi della fisica può vuol dire molto il fatto chedue corpi, che hanno quasi lo stesso peso, cadano dalla stessa altezza in due tempi diversi. Che siano 5 o 30 secondi, è quasi indifferente: resta il fatto che i due corpi non sono caduti nello stesso momento.

Nella tragica storia di via Quirino di Marzio, questa discrepanza temporale la raccontano le testimonianze dei vicini: una ragazza ha messo a verbale di aver udito un primo tonfo seguito “una trentina di secondi dopo”, da un secondo; un altro vicino ha parlato di una differenza di circa 5 secondi. Testimonianze acquisite dalla Squadra mobile, che ha ascoltato tutti i residenti del palazzo al civico 14 da dove, sabato mattina, sono precipitati David e Benjamin Nathan, 14 e 10 anni.