ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
martedì 27 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Bocconi ripieni di plastica

 

A quanto pare non erano sufficienti le spugne fritte ed i bocconi avvelenati, oggi si è presentata una nuova minaccia per i cani di Genova: nella zona di San Gottardo, in via Emilia, un cane ha ingerito una polpetta che conteneva pezzi di plastica che gli hanno compromesso lo stomaco e l’intestino.

Un gruppo di residenti del quartiere vuole divulgare la notizia, al fine di mettere in guardia più padroni possibili:  «Tra via Emilia e via Piacenza segnaliamo la presenza di bocconi appetibili con all’interno pezzi di plastica dura tagliati a forma di triangolo – scrivono sul gruppo “Segnalazioni bocconi avvelenati Genova e provincia” – Lo scopo di questo boccone è che non dà i classici sintomi dell’avvelenamento ma agisce in modo silente, con i movimenti normali dello stomaco e intestino scontrando sulle pareti, le quali vengono lacerate, provocando una morte lenta e con dolori atroci. Un cane è stato operato ieri, è ancora ricoverato in condizioni critiche e ancora non si sa se sopravviverà. Ha tantissime lacerazioni nello stomaco e intestino. Incrociamo le dita e tante preghiere per Leo».

Il post si sta divulgando a macchia d’olio, soprattutto considerati i timori crescenti dei proprietari di cani in seguito agli episodi dei scorsi mesi. Recentemente sono state organizzate delle ronde di quartiere per identificare e scoraggiare le persone che gettano questi bocconi pericolosi in strada; si raccomanda allo stesso tempo di raccogliere ogni volta le deiezioni per evitare di scaldare ulteriormente gli animi.