Breaking News Streaming
Sei in: Home / Edizioni Locali / Bologna / Bilancio Partecipativo: bolognesi chiamati a votare i 33 progetti

Bilancio Partecipativo: bolognesi chiamati a votare i 33 progetti

Un milione di euro per realizzare i “desideri” dei cittadini.

Il Bilancio Partecipativo ha coinvolto 1.800 persone.

Dopo 50 incontri e laboratori, si è arrivato alla pubblicazione di 33 progetti per migliorare i quartieri bolognesi.

La fase di voto andrà dal 30 Ottobre e terminerà il 19 Novembre. I progetti che avranno più voti saranno poi realizzati. Si tratta di riqualificazioni di edifici nelle aree verdi, installazioni artistiche, accessibilità ai luoghi per il tempo libero, ecc.

Il 2018 è il secondo anno consecutivo che il Comune di Bologna mette a disposizione un milione di euro per il Bilancio partecipativo, processo di coinvolgimento, coordinato e gestito dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana in stretta collaborazione con i Quartieri e con il supporto scientifico dell’Università di Bologna.

Possono votare i cittadini residenti nel Comune di Bologna che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età; i cittadini non residenti, ma che nel Comune di Bologna esercitino la propria attività di lavoro, studio o volontariato; gli stranieri e gli apolidi residenti nel Comune di Bologna o che vi svolgano la propria attività di lavoro, studio o volontariato.
Il presidente del quartiere San Donato, Simone Borsari, ha spiegato che: “I quartieri sono uno sbocco naturale per un processo come quello del bilancio partecipativo. Partecipare per migliorare il luogo in cui quotidianamente si vive rafforza l’appartenenza. E noi contiamo molto sull’effetto macchia d’olio tra le persone, sul passaparola”.

I progetti si concentrano nelle zone selezionate per questa edizione in ciascun quartiere, andando a toccare aree e spazi pubblici particolarmente significativi non solo per i singoli territori ma per la città nel suo complesso: per Borgo Panigale-Reno la zona di Casteldebole-Triumvirato-Pietra, per Savena la zona San Ruffillo, per Porto-Saragozza la zona Costa-Saragozza, per San Donato-San Vitale la zona Croce del Biacco-Guelfa, per Santo Stefano la zona Irnerio, per Navile la zona Corticella.