Breaking News Streaming
Sei in: Home / Articoli / Arte e Cultura / Biagio Antonacci accusato di plagio per “Mio Fratello”

Biagio Antonacci accusato di plagio per “Mio Fratello”

Il musicista Lenny de Luca ha sottolineando una “palese coincidenza” tra un suo brano di dieci anni fa e il nuovo successo di Biagio Antonacci.

Qualche mese fa è uscito un singolo di Biagio Antonacci, “Mio fratello”, che ha riscosso notevole successo. Sembrerebbe però esserci una somiglianza tra l’ultimo brano del cantante milanese e un altro pezzo che avrebbe più di dieci anni, ad opera del cantante Lenny de Luca. Quest’ultimo, infatti, ha inviato una diffida all’etichetta discografica di Antonacci dove fa notare la “palese coincidenza” nella melodia, con particolari somiglianze nel ritornello, tra “Mio fratello” e un più vecchio brano che era stato registrato alla Siae oltre dieci anni fa. Il musicista Lenny de Luca è assistito dai legali dello Studio Lione Sarli, e chiede al cantante milanese che vengano riconosciuti i diritti d’autore del suo pezzo, dicendosi pronto a intentare una causa civile per plagio.

Il brano presumibilmente plagiato è intitolato “Sogno d’amore”, creato nel 2005 da Lenny de Luca. Il pezzo sarebbe stato anche proposto ad Adriano Celentano. Successivamente, de Luca spiega si aver “sottoscritto un contratto in esclusiva con la società Editore ViaMeda srl-RadioRama, facente capo al cantante Eros Ramazzotti”, depositando poi il brano una seconda volta nel 2012. A seguito di “un’attenta comparazione” tra “Mio fratello”, uscito nell’aprile di quest’anno, e “Sogno d’amore”, più vecchio di dieci anni, è stata riscontrata “la coincidenza di ben 8 battute e in particolare del ritornello”.