Sei in: Home > Edizioni Locali > Benevento: arrestato 20enne per estorsione

Benevento: arrestato 20enne per estorsione

Un ragazzo di 20 anni è stato arrestato per aver minacciato ed estorto ad un altro giovane 16mila euro.

Un ragazzo di 20 anni avrebbe minacciato e convinto un altro ragazzo a consegnargli denaro. Stiamo parlando di una somma che ammonta a 16mila euro, senza contare svariati oggetti in oro e due smartphone.

Adesso il 20enne dovrà rispondere di estorsione continua. La vittima, dopo anni di minacce, ha deciso di denunciare il fatto ai carabinieri.

Tutto è iniziato nel 2015, ma in modo sporadico. Da settembre 2018, il giovane ha iniziato a chiedere sempre di più. Continue minacce, continue richieste. La vittima sottraeva tutto dall’attività commerciale di famiglia perché non aveva altri fondi.

Il giovane ricattatore aveva messo a punto una sorta di ‘codice’ per comunicar ele sue esose richieste. Ogni volta inviava alla vittima un messaggio via WhatsApp con la parola bollette per far capire alla vittima quanto denaro avrebbe dovuto consegnargli.

Il 20enne fermava la sua vittima fuori da scuola e la portava in luoghi isolati per minacciarla affinché pagasse.

Il ricattatore si trova attualmente agli arresti domiciliari. Le indagini sono state coordinate dalla procura.

Nell’ordinanza il gip ha spiegato che: “La misura degli arresti domiciliari appare l’unica misura informata a criteri di idoneità e proporzionalità, attesa la gravità delle modalità di esecuzione dei fatti denunziati, in danno della vittima, ragazzo di giovanissima età, vittima di percosse ad opera dell’indagato quando era ancora quattordicenne e la personalità dell’indagato, quale si evince dai precedenti in atti e che, peraltro è descritto dai testi escussi quale persona violenta e prevaricatrice”.