Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Bari > Bari- un bambino di colore vittima di razzismo da parte di alcuni ragazzini

Bari- un bambino di colore vittima di razzismo da parte di alcuni ragazzini

“Sei nero, ora ti facciamo diventare bianco”

Un bambino di otto anni, con madre italiana e padre ivoriano, è stato aggredito da una banda di teppistelli nel centro di Bari, a riportare la notizia il giornale locale “Repubblica di Bari”.

Da quanto riferito dalla madre del bambino, suo figlio è stato attaccato poiché aveva cercato di fermare alcuni ragazzi poco più grandi di lui che stavano imbrattando delle auto con della schiuma. Dopodiché si sono scagliati contro il ragazzo di colore versando quella schiuma su di lui, utilizzando frasi razziste come quella descritta sopra.

Il ragazzo spaventato ha raccontato tutto a sua madre poco dopo, quando è corso da lei sul posto di lavoro:”E’ arrivato allo studio spaventatissimo. Lo hanno rincorso dopo quella minaccia di farlo diventare bianco. Si è calmato dopo ore e tende a giustificarli dicendomi: ‘Loro fanno così, mi hanno detto che bianco è meglio che nero'”.

Già in passato il ragazzino era stato vittima di razzismo, tanto che i genitori avevano dovuto cambiargli scuola: “Mio figlio ha i capelli molto ricci. E in prima elementare questa sua particolarità induceva i suoi amichetti a tagliare ciuffetti. Tornava a casa, spesso, con questi spazi vuoti in testa. Lui l’ha sempre preso come un gioco. Ma quando ho visto che la cosa diventava frequente, ne ho parlato con la maestra e la risposta che ho avuto è stata sconfortante: ‘Ne ha tanti di capelli, gli ricresceranno'”.